Locri: “Orgogliosamente sbirri per il cambiamento” la risposta del consiglio comunale alle scritte contro sindaco e Don Ciotti

“Orgogliosamente sbirri per il cambiamento”  è questa la risposta del consiglio comunale di Locri alle scritte apparse sui muri del Vescovado contro il sindaco Giovanni Calabrese ed il presidente di Libera Don Ciotti. La risposta stampata in digitale su delle gigantografie è stata fissata sui muri dove qualche ora prima mano ignote, riconducibili, come afferma il Procuratore De Rhao, a qualche clan locale, avevano con una bomboletta spray scritto “Sindaco Sbirro, Don Ciotti Sbirro, Locri vuole più lavoro e meno sbirri”. La tensione rimane alta in attesa della manifestazione di domani, qualcuno si è chiesto, come è possibile in una Locri assediata dalle forze dell’ordine che qualcuno sia riuscito a scrivere sul muro di recinzione del Vescovado, proprio dove viene ospitato Don Ciotti con la sua scorta frasi di questo tipo?

GM




'
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.