Scritte a Locri: Anche Gentiloni telefona a Don Ciotti, non escluso un consiglio dei ministri a Locri.

Anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha telefonato poco fa a Don Luigi Ciotti dopo le scritte contro di lui sui muri di Locri. In queste ore prende corpo un ipotesi possibile di un consiglio dei ministri straordinario convocato a Locri per fine marzo o inizio aprile. Non a caso nella manifestazione di “Libera” di domani ci sarà il ministro della Giustizia Andrea Orlando che ha condannato i fatti con un post su Twitter “Al fianco di don Ciotti, oggi come ieri e come sempre, e di chi, come lui, si batte tenacemente contro tutte le #mafie”.

Un avvenimento del simile avvenne nel 2010 quando dopo il ritrovamento di un bomba nascosta nell’ auto a Reggio Calabria mentre era in corso la visita dell’ allora capo dello Stato Giorgio Napolitano, venne convocato a fine gennaio dall’ allora presidente della Consiglio Silvio Berlusconi, un consiglio dei ministri straordinario a Reggio Calabria.

AI




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.