La lettera di un giovane che oltre a combattere con la sua malattia deve….

Un racconto che ci ha commosso, per la dignità con cui quest’uomo affronta la sua malattia e ci insegna come nonostante le amare delusioni della vita non bisogna mai arrendersi.

Ecco la lettera in versione integrale:

Assessore Roccisano, mi scuso per occupare questo spazio e toglierle del tempo, ma almeno uno sfogo dopo la giornata umiliante e pesante di oggi la prego di concedermelo, sono un ragazzo di 38 anni di siderno affetto da distrofia muscolare, dopo sei anni ho fatto richiesta per rinnovo della mia carrozina eletrica, andato dal fisiatra fatta prima certificazione, oggi dovevo andare dal neurologo, e li inizia l’umiliazione, mi è stato detto che lei (il neurologo)non sa se sono capace di condurre ancora la sedia elettrica, cerco di spiegargli che sono sempre in giro a marina di gioiosa jonica e riesco a guidarla bene, ma non ha voluto saper ragioni, gli ho chiesto quindi cosa devo fare e mi ha detto di andare a marina di gioiosa jonica a fare un test cognitivo (che poi sono distrofico e non ritardato), cercando di mantenere la calma andiamo con mio padre al csm, arrivati li chiediamo di fare il test ma ci viene detto che non sanno perchè dovrei farlo e che deve essere il neurologo a farlo, gli spieghiamo che è stato il neurologo a mandarci li, fine della prima storia, seconda storia, vengo a sapere di un bando della regione calabria per malattie gravissime, doveva compilarmi il modulo sempre il neurologo, io sono distrofico, ho la peg per alimentarmi e utilizzo il respiratore per respirare, mi è stato detto che non rientro nel bando, ho chiesto spiegazioni ma ha detto che non essendo allettato non sono gravissimo, ora non sono il tipo che si arrende, ma mi sento molto umiliato…senza dignità e schiacciato da una signora che di lavoro fa il medico che dovrebbe essere una missione come quella del politico e che ancora una volta invece ho avuto la dimostrazione che chi ha un handicap è solo un fastidio, scusi lo sfogo…ma almeno cerco di raccontarle uno spaccato di vita…vittore aspromonte.




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.