Caulonia: Piccoli scrittori crescono con il Progetto “Sorrisi”

 

 

I laboratori di lettura e scrittura creativa promossi dall’associazione Fantàsia con il sostegno della Regione Calabria hanno coinvolto 100 bambini di diverse scuole chiamati a comporre cinque storie collettive

 

Una straordinaria occasione per educare i più piccoli alla lettura e alla scrittura attraverso un originale racconto collettivo con parole, disegni e personaggi originali creati in classe. Si è concluso presso l’Istituto comprensivo “Giovanni Falcone – Paolo Borsellino” di Caulonia (RC) il progetto “Sorrisi”, promosso su tutto il territorio calabrese dall’associazione Fantàsia, in collaborazione con la casa editrice La Rondine, che ha coinvolto i bambini in un laboratorio basato sul gioco e l’improvvisazione creativa e offerto un’opportunità preziosa di collaborazione e sinergia tra dirigenti, insegnanti e alunni di diverse scuole primarie calabresi. La quarta edizione del progetto è stata sostenuta dalla Regione Calabria, nell’ambito delle attività finanziate dalla Legge regionale per il diritto allo studio, e ha coinvolto anche altri quattro istituti comprensivi di ciascuna provincia: l’IC “Don G. Maraziti” di Marcellinara (CZ), l’IC di Rogliano (CS), l’IC “ di Serra San Bruno “e l’IC “A. Tedeschi” di Serra San Bruno (VV) e l’IC “Abate Fabio D Bona” di Cutro (KR). La squadra dell’associazione – guidata dal presidente Leonardo Ruffo, musicista e assistente sociale, affiancato dall’operatore teatrale Serafino Mazzei e dal grafico Antonio Spadaro – grazie all’interazione tra i diversi linguaggi del libro e del teatro e all’ausilio degli strumenti digitali ha reso partecipi i più piccoli di un percorso significativo all’insegna dell’ascolto e della condivisione. Un’iniziativa che ha suscitato grande interesse anche tra le insegnanti grazie alle sue metodologie didattiche ed educative originali e accattivanti.

Anche la dirigente scolastica Claudia Cotroneo, supportata dalla collaboratrice vicaria Adriana Penna e dalla maestra Mariella Mazzà, ha inteso congratularsi con l’associazione per le attività svolte in classe “che si integrano al meglio con quelle già promosse dall’istituto durante tutto l’anno, volte ad educare alla lettura, e che offrono l’esempio migliore di come si possa fare realmente integrazione e inclusione tra i banchi di scuola. L’auspicio è che progetti di questo genere, caratterizzati da un notevole bagaglio di competenze e professionalità, trovino una maggiore continuità attraverso un più forte sostegno da parte delle istituzioni per potenziare la sinergia virtuosa tra scuola e associazioni”. L’elaborato realizzato dagli studenti di Caulonia andrà, dunque, ad integrarsi con quelli prodotti dai coetanei degli altri istituti calabresi partecipanti dando vita ad una serie di storie collettive che diventeranno dei veri e propri e-book. I risultati finali del Progetto Sorrisi saranno illustrati in occasione di un evento finale che si terrà il 5 giugno presso la sede della Cittadella regionale a Catanzaro alla presenza dell’assessore alla Pubblica istruzione, Federica Roccisano.




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.