CAULONIA: VISITA TEMPESTIVA ALLA CHIESA MATRICE E ALLA CHIESA DELL’IMMACOLATA DA PARTE DEL VESCOVO OLIVA, DEL SINDACO BELCASTRO E DELLA GIUNTA COMUNALE.

Nel pomeriggio di oggi, il vescovo della Diocesi di Locri – Gerace, assieme al sindaco di Caulonia, Caterina Belcastro, al vice sindaco, Domenico Campisi, agli assessori Antonio Cavallo e Attilio Tucci, al capogruppo di maggioranza Mariaelisa Cannizzaro e al responsabile dell’area tecnico comunale, Ilario Naso, ha visitato la Chiesa Matrice, colpita da un fulmine, come anticipato da Telemia, nonché la zona del Carmine, dove sorge una delle più belle chiese, in stile tardo barocco, d’Italia, ossia dell’Immacolata Concezione e delle Anime del Purgatorio.

Proprio in quest’ultimo contesto, minacciato da un serio dissesto franoso, che ha determinato il crollo di parte del quartiere del centro storico oltre che l’originarsi di profonde voragini, in alcuni punti, il successore degli apostoli, facendo una graditissima sorpresa ai fedeli presenti in chiesa per il culto alla Madonna del Carmelo, dal pulpito, ha esortato tutti a non scoraggiarsi ma a lottare per contribuire a valorizzare e far risorgere il prezioso borgo.

Monsignor Francesco Oliva ha pure espresso che la prima cittadina cauloniese, si farà promotrice, raccogliendo l’invito formulato proprio dal pastore diocesano, di un’azione comune, con gli altri sindaci del territorio, per una valorizzazione dei meravigliosi borghi jonici.

Il sindaco Belcastro con i devoti della Madonna del Carmelo, nella chiesa dell’Immacolata



Alla chiesa Matrice, il vescovo, la cui presenza è stata determinata dall’invito della sindaco Belcastro, è stato accolto dal parroco, don Rocco. La guida del gregge cattolico cauloniese, ha mostrato i danni subiti dall’antico tempio.

Uno scorcio della Chiesa Matrice

Un momento di proficuo interscambio, tra il vescovo e gli amministratori, ha sortito una comune e immediata presa di posizione, al fine di giungere alla riapertura della chiesa, al più presto, al culto. Infatti, per ripristinare il buono stato della struttura, soprattutto di una parte del controsoffitto, che ha subito danni per un incendio sviluppatosi dopo essere partito dall’impianto elettrico, e di una parte soprastante l’abside, si è deciso di collaborare, Diocesi e Comune, ognuno per la propria parte e con le proprie risorse umane ed economiche disponibili, rapidamente.


La visita alla Matrice


Il Sindaco, prima donna nella storia di Caulonia, Caterina Belcastro


Il vescovo ha gradito l’impegno profuso dalla sindaco Belcastro, e dagli altri amministratori, che ne hanno richiesto la tempestiva presenza, e visitando, assieme a loro, anche una parte del centro storico, si è più volte soffermato a parlare con diversi giovani cauloniesi, esprimendo loro esortazioni cristiane ed incoraggiamenti.

Nel constatare le straordinarie potenzialità di Caulonia Superiore, dal punto di vista storico – architettonico, monsignor Oliva ha concordato con la sindaco Belcastro, con il vice sindaco Campisi, e con gli assessori Tucci e Cavallo, nonché con il già assessore Pierfrancesco Campisi, presente nei pressi della Chiesa del Carmine, che il contesto merita la dovuta attenzione, anche da parte della Regione Calabria.


La capogruppo di maggioranza, Cannizzaro


In sostanza, dunque, non ha perso tempo la nuova giunta cauloniese,nell’affrontare problemi importanti del centro storico, suscitando l’apprezzamento del Vescovo.

Il vice sindaco Campisi




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.