A BOVALINO SUPERIORE SFONDA IL TEATRO POPOLARE

di Franco Blefari

con una commedia dialettale che mette in luce il problema degli accompagnatori per i falsi invalidi esistente oggi in Italia )
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Ancora teatro e ancora applausi a Bovalino Superiore, dove anche la Madonna Maria SS. Immacolata avrà sorriso dal cielo nel vedere tanta gente felice davanti alla messa in scena della commedia dialettale ” ‘ U certificatu” ad opera della compagnia teatrale di Bosco. Un manipolo di ragazzi, educati all’arte del teatro, emagistralmente diretti da Giuseppe Albanesi, ancora una volta, hanno confermato che l’Arciconfraternita di Bovalino Superiore. è sulla strada giusta, volutamente ignorando i cantanti della televisione e le grandi abbuffate popolari di tantelle elettroniche, che non raccontano la storia vera delle passate generazioni. Tutti bravi e tutti ammirati, gli interpreti di una vicenda ispirata ai certificati facili dei nostri medici che hanno permesso agli italiani – secondo i telegiornali di ieri – di collocare la Calabria al 1° posto nella graduatoria degli invalidi con accompagnatore, con 78 invalidi su mille abitanti, mentre la Lombardia con 39 ogni mille abitanti, grazie alla complicità dei politici che hanno il potere di nominare le commissioni per stabilire le graduatorie degli aventi diritto.Ma non potremmo chiudere questa nota senza plaudire con quattro mani ( perché due non bastano ) la grandezza di Antonella Marzano, che ha letteralmente incantato il pubblico bovalinese con la sua apprezzatissima recitazione..




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.