Caulonia: operazione antidroga, Maurizio Tassone estraneo ai fatti contestati. Per il giudice non risultano legami con ambienti criminali.

Il 2 febbraio scorso, i Carabinieri della Stazione di Caulonia Marina, congiuntamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Tassone Maurizio, 50enne originario di Nardodipace ma residente in Caulonia, di professione operaio poiché, a seguito di perquisizione domiciliare, estesa ad un deposito materiali nella sua disponibilità, è stato trovato in possesso di 400 gr di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, confezionata all’interno di un involucro in cellophane trasparente ed abilmente occultata sotto un cuscino di stoffa posto su una sedia. L’avv. Carla Nicoletta difensore del sig. Tassone ci diffida a precisare che il suo cliente, dopo il fermo in carcere durato due giorni, è stato scarcerato senza che nei suoi confronti venisse applicata alcuna misura cautelare. Tassone  si è dichiarato totalmente estraneo ai fatti contestati, tant’è che lo stesso pubblico ministero ha chiesto l’archiviazione del procedimento nei suoi confronti. Il Giudice ha accolto TOTALMENTE la tesi difensiva specificando che non emergono dagli atti di PG legami del Tassone con ambienti criminali o con soggetti pregiudicati ed “esiste il dubbio che la cocaina rinvenuta possa essere ricondotta al medesimo”.

gm | redazione@telemia.it




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.