I sindaci della Locride “marciano” su Roma a difesa dell’ospedale

Stamane in piazza Colonna il sit-in dei primi cittadini a difesa del nosocomio di Locri

E’ iniziata a Roma la protesta dei sindaci della Locride a difesa dell’ospedale di Locri. I primi cittadini, una trentina circa, si sono radunati in fascia tricolore davanti Palazzo Chigi nella speranza di essere ricevuti dall’ufficio della Presidenza del Consiglio. Per alcuni minuti hanno anche bloccato il passaggio pedonale in via del Corso. Il presidente dell’AssoComuni Franco Candia e il presidente del comitato Rosario Rocca sono in missione per cercare di capire se e quando saranno ricevuti.

Ore 13.30 – A sostegno dei primi cittadini della Locride anche Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato che ha presentato un’interrogazione al ministro della Salute Beatrice Lorenzin chiedendo quali “provvedimenti intenda prendere per far sì che l’ospedale torni ad operare”. Presenti anche Federica Dieni (M5S), il vicepresidente di Forza Italia alla Camera, Roberto Occhiuto, e la deputata Enza Bruno Bossio.

 

 

Ore 14.00 – Sono usciti da Palazzo Chigi i delegati Candia e Rocca. Nessun incontro con Gentiloni ma solo con i consiglieri Gabriele De Giorgi e Laura Tempestini che “riferiranno al premier” attivandosi con il ministero della Sanità e con il Mef. I sindaci hanno dunque deciso di riunirsi a breve per stabilire il da farsi.

 




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.