Telemia

telemiaNUOVA SEDE DI TELEMIA

L’emittente TeleMia nasce nel 1996 a Roccella Jonica, in provincia di Reggio Calabria, dalla ceneri della vecchia Tv9, per iniziativa di Giuseppe Mazzaferro.

Ai tempi, questa neonata tv locale, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 54, il proprio bacino di utenza era la provincia di Reggio Calabria.

La prima scommessa della sin da subito ambiziosa TeleMia, fu quella di realizzare un notiziario locale (Mia News). Quest’ultimo, per circa un anno, non ebbe conduttori e consisteva nella messa in onda di servizi realizzati grazie alla voce fuori campo dei giornalisti.

Nel 1997 i telespettatori di Telemia conobbero i primi volti dell’emittente.
Il notiziario si arricchì infatti dei suoi primi conduttori e cambiò denominazione: da Mia news divenne Tg News.

Nel gennaio 2000 Giuseppe Mazzaferro decise di imporre a TeleMia un salto di qualità.
Per promuovere lo sviluppo economico e commerciale della stessa infatti acquisì un’emittente della Piana di Gioia Tauro, permettendo così a TeleMia di guadagnare l’appellativo “la tv dei due mari” e divenire un vero e proprio punto di riferimento per i telespettatori di tutta la fascia Jonica reggina e della Piana Gioese.

Negli anni che seguirono il 2000 l’emittente si contraddistinse sempre più per la sua tempestività nella diffusione delle notizie e per l’alta qualità dei programmi autoprodotti.
Tra questi è opportuno menzionare:
Tutti in campo (rubrica sportiva), Vivi città (format ideato con l’obiettivo di raccontare al grande pubblico la storia dei vari comuni calabresi), Fatti e misfatti (rubrica di approfondimento con ospiti locali e nazionali. Tra i tanti sono intervenuti anche Maurizio GasparriAntonio Di PietroVittorio SgarbiGiuliano TremontiGiuliano Amato e Massimo D’Alema), Settimo grado (programma caratterizzato da interviste finalizzate a far conoscere ai telespettatori una particolare personalità calabrese) e , a partire dal 2008, Linea Aperta(programma di attualità condotto da Maria Teresa Criniti) negli anni che ci hanno condotti sino ad oggi i programmi offerti da Telemia si sono, sempre più, diversificati ed arricchiti divenendo così capaci di spaziare dall’attualità all’intrattenimento, dall’inchiesta all’arte culinaria, dalla cultura popolare alla religiosità.

La prova del nove per Telemia è stata infine costituita dal passaggio al digitale terrestre avvenuto nel 2012: una sfida superata a pieni voti.
Alle 00.00 dell’1 Giugno infatti Telemia ha iniziato a trasmettere totalmente in digitale.
La qualità trasmissiva è aumentata a dismisura, l’emittente è divenuta operatore di rete ed attualmente trasmette su tutto il territorio regionale.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

'