BOVALINO: CONVEGNO SULLA PREVENZIONE DELLA VISTA

152

SIDERNO – Decisamente interessante il convegno organizzato dal Lions Club di Locri , dal Circolo Culturale ” Conca Glauca” di Bovalino e dall’Associazione Mogli Medici della Locride, sul tema della prevenzione delle malattie oculari. I lavori, svoltisi a Bovalino, presso la sede di “Conca Glauca” sono stati aperti dal Dott. Francesco Ferraro, Presidente della Conca Glauca e Responsabile della circoscrizione Lions dello screening sulla vista dei bambini, che ha fatto anche da moderatore. Ferraro, peraltro, ha anche annunciato che al convegno seguirà un service promosso dall’ Associazione Lions che riguarderà la visita oculistica gratuita ai bambini della scuola elementare . Poi i saluti del Presidente del Lions di Locri Silvana Porcella Fonti, della Presidente della Associazione Mogli Medici, Anna Maria Macrì, del Dott Giuseppe Zampogna, Vicepresidente dell’Ordine dei Medici e primario del pronto soccorso di Locri nonché del Presidente di Circoscrizione Lions Ferdinando Iacopino. Il convegno è entrato, quindi, nel vivo con una prima relazione del dott. Giustino Lunello, che si è soffermato, proprio sullo screening della vista dei bambini promosso dai Lions, che fin dal 1925 – ha precisato – si dedicano alla prevenzione delle malattie oculari nell’ambito della lotta alla cecità e della solidarietà verso i più deboli. Ha detto che nel mondo la metà di casi di difetti visivi non viene individuata e corretta e che la mancanza di cure per patologie facilmente correggibili è la principale causa di cecità nei bambini. Secondo Lucente l’individuazione precoce di un deficit visivo negli alunni delle scuole elementari, in particolare di quelli frequentanti la prima classe, è essenziale per ottimizzare la performance visiva di eventuali soggetti affetti e quindi migliorare anche il rendimento scolastico. Poi è intervenuta la Dott.ssa Daniela Caracciolo, specialista in Oftalmologia, che ha affrontato l’evoluzione del senso della vista, sin dall’età prenatale, i difetti visivi in età scolare e successivamente ha trattato le più importanti malattie dell’adulto, come il glaucoma, le maculopatie, la retinopatia ipertensiva e diabetica, soffermandosi sugli importanti aspetti della prevenzione, che partono sia dallo stile di vita che dagli opportuni controlli, per evitare di andare dall’oculista quando il danno rischia di essere irreparabile. Dopo gli apprezzati interventi dei due relatori si è aperto un interessante e partecipato dibattito dal quale sono emerse ulteriori indicazioni certamente utili a stimolare una necessaria prevenzione per evitare l’incremento dei disturbi visivi. All’interessante convegno ha partecipato anche il past governatore Lions Domenico Laruffa che ha tratte le conclusioni e che ha salutato positivamente l’impegno congiunto delle associazioni che stanno affrontando in maniera determinata ed incisiva, unitamente a quelli sanitari, anche molti altri problemi del territorio della Locride.

Aristide Bava

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.