ROCCELLA JONICA: LUIGI GIANCOTTI, L’UNICO CALABRESE SELEZIONATO PER UNO STAGE SULLA NAVE PALINURO

334

E’ Luigi Giancotti, l’alunno dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Majorana” di Roccella Jonica, l’unico calabrese selezionato per prendere parte ad uno stage addestrativo sulla nave-scuola a vela “Palinuro” della Marina Militare Italiana. Il giovane roccellese, grazie alla proposta della Lega Navale, fa parte di un team composto da sette ragazzi, scelti a livello nazionale, e distintisi per meriti sportivi e scolastici. Giancotti, in effetti, non è nuovo ad imprese sportive di assoluto primo piano. La scorsa estate, a soli sedici anni, Luigi partecipò alla traversata dello Stretto, presente tra circa 100 atleti provenienti da tutta Italia, coprendo a nuoto una distanza di 5 km e 200 metri.
Costruita nei cantieri di Nantes in Francia e varata nel 1934 per una società privata, venne adibita alla pesca e al trasporto del merluzzo nei banchi di Terranova. Nel 1951 venne acquistata dall’Italia per affiancarla all’Amerigo Vespucci nel ruolo di nave scuola, in sostituzione del Cristoforo Colombo, ceduto all’Unione Sovietica in conto riparazioni danni di guerra. La nave, dopo l’acquisto, venne avviata ai lavori di trasformazione per essere adibita a nave scuola. Al termine di questi lavori, avvenuti presso il cantiere navale di Castellammare di Stabia e l’Arsenale di La Spezia, la nave entrò in servizio nella MMI il 16 luglio 1955, ribattezzata Palinuro in onore del mitico nocchiero di Enea nell’Eneide di Virgilio. Durante la sua attività, dal 1955 ad oggi, la Palinuro ha toccato la maggior parte dei porti del Mediterraneo e del Nord Europa. Ha inoltre preso parte ai più prestigiosi raduni di imbarcazioni e navi d’epoca.
Quella sul Palinuro è una esperienza che si ripete, Luigi infatti era stato prescelto anche lo scorso anno. Salpata da La Spezia lo scorso 26 aprile, la crociera rientrerà il 3 di maggio dopo aver fatto tappa in alcuni dei porti più belli e importanti d’Europa: La Spezia, l’arcipelago de La Maddalana, e poi Bastia e, infine, Ajaccio.
Il Comandante, gli ufficiali e l’equipaggio del Palinuro saranno impegnati in spiegazioni e dimostrazioni ma non mancheranno neppure prove pratiche sul campo in cui dovranno cimentarsi direttamente i giovanissimi allievi. I ragazzi partecipanti, tra cui Luigi appunto, potranno così vivere una esperienza magnifica sia dal punto professionale che umano, vivendo e lavorando sul veliero a fianco dei marinai ed Ufficiali della Marina Militare.
ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.