SIDERNO: TUTTI UNITI CONTRO IL BIODIGESTORE

114

Il consiglio comunale di Siderno, riunitosi in seduta straordinaria nella serata di ieri, ha detto un secco “no” al biodigestore che, pare, secondo i piani della Regione dovrebbe sorgere in contrada San Leo. Al centro dell’assise la relazione del vice-presidente dell’Associazione medici per l’ambiente Ferdinando Laghi che ha illustrato davanti ai presenti quelle che sarebbero le conseguenze per il territorio dell’attività dell’impianto. Nonostante un dibattito a tratti infuocati, maggioranza e minoranza sono apparsi tuttosommato convinti dell’apporto assolutamente negativo che una simile struttura avrebbe per Siderno e i suoi abitanti. In qualche modo, tuttavia, all’assenza del biodigestore si dovrà ovviare. Ma non si è ancora capito con che mezzi. Lasciato da parte per un attimo il capitolo biodigestore, l’aula ha affrontato il tema della raccolta differenziata porta a porta. Anche su questo punto, però, l’intesa tra le parti è sembrata venire meno. Sui titoli di coda si è discusso, infine, dell’approvazione del Piano Economico Finanziario P.E.F del tributo comunale sui rifiuti Tari anno 2016 e della determinazione delle tariffe del tributo comunale sui rifiuti Tari per l’anno 2016. Nello specifico su questi due punti ha relazionato l’assessore al bilancio Gianni Lanzafame.

ALESSANDRA BEVILACQUA

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.