DERBY LOCRI-SIDERNO: 7 INDAGATI

248

Sono in tutto sette gli indagati dalla Procura della Repubblica di Locri nell’ambito delle indagini sorte a seguito del derby Locri-Siderno dello scorso 6 marzo. A portare avanti l’inchiesta sono stati gli agenti del Commissariato sidernese, diretti dal dottor Gregorio Marchese. Tra i tifosi coinvolti, c’è stato chi pur di assistere alla partita di calcio, nonostante il Daspo di 5 anni provvedimento che vieta a chi lo riceve di assistere a manifestazioni sportive, si era fatto ospitare da uno dei balconi che si affaccia sullo stadio e distante solamente 28 metri circa dall’area di gioco. Un soggetto, invece, è stato fermato per oltraggio a pubblico ufficiale. E, ancora, un tifoso sempre raggiunto precedentemente da Daspo sarebbe stato visto circolare tranquillamente a bordo di una autovettura in strade adiacenti lo stadio Comunale sempre in occasione del derby. Nell’elenco non manco, poi, chi in momenti differenti è stato sorpreso a lanciare fumogeni che avrebbero provocato “una turbativa dell’ordine pubblico”. Altri due, infine, subito dopo la vittoria, per uno a zero, dei padroni di casa avrebbero lanciato oggetti sul terreno di gioco minando all’incolumità dei presenti. Non è la prima volta che viene aperto un fascicolo sull’irruenza dentro e fuori dagli spalti delle tifoserie calabresi. Anche questa volta non è escluso che seguino nuovi daspo.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.