DOPO “LINEAPERTA” CON LA SANTELLI, LE PRECISAZIONI DI GIANFRANCO SORBARA

387

Ho seguito la puntata di ieri di LINEAPERTA e mi trovo obbligatoriamente a scrivere per precisare alcune cose sia rispetto al documento presentato alla stampa dall’amico Franco Crinò e sia rispetto a quanto detto dall’amico Roberto Marando.

Il documento di cui si parla è stato ufficializzato da una comunità di attori politici della Locride vicina a Forza Italia a Jole Santelli, in privato, in una riunione a Gioiosa; 

Dopo alcune settimane me lo sono ritrovato sui giornali; io dissi a Roberto Marando, appena letto l’articolo sulla stampa, che non sapevo che l’amico Crinò avesse deciso di pubblicarlo ed che mi sembrava strano che mancavano i nomi di Roberto stesso e di altri che avevano partecipato a parecchie riunioni; e che comunque era sbagliato indicare il mio nome in quanto rappresentante di un’associazione apartitica, io semmai dovevo risultare in quel documento in quanto portabandiera di Forza Italia, oltre infine a manifestare la mia contrarietà alla diffusione a mezzo stampa. Questo dissi a Roberto Marando. Questa la mia posizione. 

Quindi non si può dire né che sono d’accordo in toto su questo documento perché contesto al sua pubblicazione visto che al nostro coordinatore era stato consegnato e la stessa aveva dato ampie aperture, contesto che il mio nome appaia come presidente di un’associazione che invece è apartitica e non schierata ed infine contesto il metodo usato: andavano chiamati quantomeno anche Roberto Marando, consigliere comunale di Ardore di FI e Francesco Campisi, porta bandiera di Bovalino e leader degli studenti universitari a Messina; 

inesatte però anche le dichiarazioni di Roberto, che ascoltando i miei mal di pancia appena esposti ha dichiarato, certamente in buona fede, alcune inesattezze. Come potevo dissociarmi dai contenuti (pur non avendolo mai letto) se a Gioiosa c’ero anch’io quando ne parlammo a Jole? 

Avrei preferito non esternare quanto detto perché, come Jole, sono convinto che tutto questo parlare fa male al partito che invece ha bisogno di eventi come quello di ieri organizzato a Reggio città dagli On. Cannizzaro e Nicolò che ha visto più di mille persone partecipanti.

Buon lavoro.

Gianfranco Sorbara

porta bandiera Ardore FI

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.