Elezioni CNSU: alla Sapienza di Roma il giovane calabrese Donadio

803

 

di Alain Adalberto Piperno

L’eccellenza degli studenti meridionali pare ormai stia diventando fiore all’occhiello in un sistema, quello italiano, che quando si presta a votazioni, non soddisfa mai le attese. Non sembra però che questo stato di inadeguatezza nazionale, abbia minimamente sfiorato la classe studentesca, proprio perché alla Sapienza di Roma, dopo lo strabiliante successo nelle tornate elettorali del dicembre scorso inerenti al rinnovamento della rappresentanza degli studenti, l’associazione Vento di Cambiamento Fenix, capitanata dal dott. Pietro Lucchetti, medico chirurgo e calabrese d’origine, pare abbia la voglia di imporsi nuovamente, ma questa volta alle elezioni riguardanti il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari di Lazio, Umbria, Abruzzo e Toscana. Sarà Mario Donadio infatti, giovane calabrese nativo di Morano Calabro, laureando in Farmacia e vice presidente dell’associazione, il candidato a rappresentare gli studenti delle quattro regioni sopracitate dinanzi al più importante organo di rappresentanza studentesca nazionale, nelle tornate elettorali previste per il 18 e il 19 maggio. Un compito davvero arduo per il giovane, che qualora dovesse raggiungere la vittoria, si dovrà occupare assieme ad altri sette rappresentanti, di formulare direttamente pareri e proposte al Ministro dell’istruzione, sui progetti di riordino del sistema universitario predisposti dal Ministro stesso e sui decreti ministeriali, con i quali vengono poi definiti i criteri generali per la disciplina degli ordinamenti didattici dei corsi di studio, nonché delle modalità e degli strumenti per favorire l’orientamento e la mobilità degli studenti, o ancora sui criteri per l’assegnazione e l’utilizzazione del fondo di finanziamento ordinario e della quota di riequilibrio delle università. Ci si auspica che il lavoro, coordinato e monitorato per l’occasione dai giovani Luca Lucchetti e Angelo Marzano, quest’ultimo Senatore Accademico dell’Ateneo, porti a risultati ottimali come quelli dello scorso dicembre, dove l’associazione batteva il record nazionale di quasi seimila voti in un evento elettorale studentesco.

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.