GAL ALTA LOCRIDE: APERTURA AL TERRITORIO DELLA VALLE DEL TORBIDO E SIDERNO

201

Il Consiglio di Amministrazione del GAL “Alta Locride”, in considerazione dell’avvio delle procedure di concertazione e costituzione dei partenariati per la partecipazione al bando regionale del P.S.R. 2014-2020 ed alla luce della recente Assemblea Straordinaria con la quale è stata prorogata la durata della Società, si è riunito per le debite valutazionI ed ha espresso i seguenti intendimenti.

Le linee guida e le determinazioni assunte dal Dipartimento Regionale inerenti il bando in questione non consentiranno l’utile prosieguo dell’esperienza che ha visto il territorio dell’Alta Locride interagire con quello delle “Serre Calabresi” attraverso l’operato di una Società Consortile di 2° livello e ciò poiché la definizione degli ambiti pone ora limiti e confini di tipo provinciale.

Pur disponendosi del necessario apparato e della positiva esperienza pregressa per intentare una proposta progettuale strettamente riferita all’ambito dei 10 Comuni facenti parte del GAL “Alta Locride”, il C.d.A. ritiene utile e proficuo svolgere un imminente confronto con gli attori territoriali (parti pubblica e privata),  anche esterni all’area, che estenda così il ragionamento sia alla realtà rappresentata dalla “Unione dei Comuni del Torbido”, sia alla parte rimanente della Locride ove è in corso altra concertazione promossa e guidata dal Comune di Siderno.

Si dichiara, pertanto, la disponibilità piena ad esaminare ipotesi di iniziative di più amplia portata che consentano la realizzazione di maggiori sinergie e la semplificazione ed accorpamento degli ambiti progettuali. Ciò potrebbe anche facilitare gli adempimenti, ove si consideri  che, fortunatamente, il GAL “Alta Locride” rappresenta un soggetto presente ed operante, idonea base di partenza per le prossime iniziative da affrontare e sostenere.

Il Presidente del C.d.A.

Enzo Mario Minervino

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.