Intimidazione vicesindaco Riace: Brignone, intollerabile

194

“La mia solidarietà e quella di Possibile al vicesindaco di Riace Maurizio Cimino vittima di intimidazioni criminali assolutamente intollerabili”. Lo afferma in una nota la deputata di Possibile Beatrice Brignone. “Il 13 maggio – prosegue – ho visitato Riace e ho parlato a lungo con il sindaco Mimmo Lucano: l’esperienza del Paese dell’accoglienza deve andare avanti e gli amministratori che hanno permesso questo piccolo miracolo dell’integrazione devono avere il sostegno di tutte le forze democratiche e delle istituzioni. Mi auguro che gli inquirenti facciano al più presto luce sull’accaduto e che le intimidazioni e le minacce, che negli anni scorsi hanno colpito anche il sindaco Lucano, cessino immediatamente. In un contesto ad altissima densità mafiosa una realtà come quella di Riace può dar fastidio a chi continua a fare affari anche sugli immigrati e sul loro sfruttamento. E’ per questo che ancora di più dobbiamo farci sentire vicini a un’amministrazione che può e deve diventare modello”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.