Riace: arrestato migrante dello Sprar per porto di armi e lesioni personali

239

 

I Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica hanno tratto in arresto Desmon Jhon, 30enne nigeriano, beneficiario dal settembre 2015 del cd. progetto “SPRAR” ed ospite presso una associazione del piccolo centro di Riace, nella flagranza di resistenza a Pubblico Ufficiale, porto di armi ed oggetti atti ad offendere, lesioni personali.

Ieri sera, su richiesta pervenuta sull’utenza di pronto intervento “112”, i Carabinieri sono intervenuti nel centro di Riace dove il prevenuto, poco prima avrebbe colpito, per futili motivi, un 39enne del posto che si trovava all’interno di un bar e successivamente lanciato la tabella espositiva dei gelati a un altro 32enne del posto, cagionando a entrambi lesioni personali.

Il Desmon, alla vista dei militari dell’Arma cercava inutilmente di opporsi all’arresto brandendo prima una bottiglia di vetro rotta e successivamente spintonandoli.

L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri come disposto dall’A.G..

 

Come si ricorderà non è la prima volta che lo straniero si rende protagonista di simili gesta, infatti, già nell’aprile scorso, era stato arrestato in quanto aveva cercato mediante violenza e minaccia, di rapinare un operatore sociale dell’associazione di cui è ospite, procurandogli una lesione da taglio alla mano sinistra nonché opponendo resistenza ai militari dell’Arma all’atto della perquisizione personale.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.