Lun. Mag 10th, 2021

Comunicato “Festa Madonna delle Grazie” 3 Luglio 2016

Carissimi roccellesi devoti a Maria SS.ma delle Grazie,
anche quest’anno, insieme a Padre Francesco Carlino, in completa sintonia con il Consiglio pastorale della Parrocchia S. Nicola di Bari ed il Consiglio Affari economici parrocchiale, abbiamo definito il programma della festa in onore della nostra Beata Vergine Maria.
Fino allo scorso anno, e speriamo dall’anno prossimo in poi, in linea con le disposizioni diocesane vigenti, abbiamo usato il denaro delle vostre offerte per fare quello per cui ci è stato donato, quindi abbiamo organizzato la festa, versato alla Diocesi la percentuale richiesta ( il 2% per la Caritas ed il 2% per la Coop. Giovanile), collaborato alla manutenzione del Santuario con Padre Francesco, che, da parte sua, ha sempre rinunciato a quanto gli spettava come Parrocchia (l’8%).
Da quest’anno le disposizioni per le feste religiose sono cambiate. Bisogna versare un contributo alla Diocesi di € 200,00 e prevedere una somma (il 15%) a favore di un’opera segno o da destinare al fondo Caritas Parrocchiale. Bene, tutto questo è in linea con quanto avevamo suggerito alla Diocesi in occasione di una “ Riflessione sulle feste religiose” richiestaci come Consiglio interparrocchiale ed in cui noi tra l’altro scrivemmo: Noi crediamo che i fedeli debbano conoscere la destinazione del denaro delle loro offerte, in questo caso destinate alla festa, ma restiamo convinti che nessuno può chiudere gli occhi di fronte alle nuove emergenze del territorio, neanche i comitati. La nostra proposta non va nella direzione di aumentare le quote sulle entrate dovute alla Diocesi o alla Parrocchia, ma nella responsabilizzazione degli organizzatori che saranno impegnati, nella programmazione, a individuare gesti significativi e concreti capaci di rendere la festa in linea con la tradizione biblica e cristiana, di “mandare porzioni a quelli che nulla hanno di preparato, perché questo giorno è consacrato al Signore nostro”. A tali gesti, che costituiscono l’obiettivo primo del Comitato, sarà data pubblicità prima della festa e rendiconto al Consiglio pastorale in sede di consuntivo.
L’opera segno di quest’anno non può essere che il recupero del Santuario, per il quale, come sapete, siamo ancora un po’ lontani dalla cifra necessaria. Abbiamo deciso di dare priorità a questo e, chiaramente, il 15% non è sufficiente ma bisogna andare ben oltre. Rinunceremo allo spettacolo pirotecnico, alle luminarie sul corso, ci è stato offerto gratuitamente il concerto bandistico.
Sarà bello lo stesso, faremo festa insieme sviluppando ancora di più il senso di appartenenza alla comunità nel partecipare generosamente, nella misura in cui ci è possibile, alla realizzazione di un’opera cara a tutto il nostro popolo.
Abbiamo pensato fosse giusto mettervi a conoscenza della destinazione delle vostre offerte prima di cominciare con le attività relative alle entrate, quindi la sottoscrizione, la riffa e quant’altro.
Grazie e buona festa a tutti.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.