SIDERNO: 11 ANNI FA MORIVA GIANLUCA CONGIUSTA… UNA FIACCOLA PER NON DIMENTICARE

187

“Il 24 maggio 2005 una lurida e viscida serpe spense il sorriso di Gianluca. Il 24 maggio 2016 vogliamo ricordare Gianluca e tutte le Vittime Innocenti, con un semplice gesto, accendendo una candela e ponendola sul davanzale delle nostre finestre. Non sarà un segno di lutto ma vuole essere un segno di speranza, vogliamo che la luce del bene abbia il sopravvento sul buio del male. E’ così che vogliamo rendere omaggio a chi ha perso la vita per non rinunciare alla libertà. Un semplice gesto può diventare un grande gesto. Domani sera, quando fa buio, facciamo che LUCE SIA.” E’ il messaggio lanciato dal padre del giovane sidernese barbaramente ucciso undici anni fa. Mario Congiusta accende i riflettori su una delle morti più tragiche della nostra terra, una storia capace di risvegliare le coscienze e di portare un esempio forte e determinato della Calabria più pulita.
Le battaglie di Mario Congiusta per ottenere verità e giustizia hanno portato il caso sulle pagine dei giornali e all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale. A 11 anni dall’efferato assassinio di Gianluca, ancora si procede con processi senza fine che uccidono due volte e che violano il rispetto verso la persona umana e verso i familiari, tra cui il padre e la madre, schiacciati da questo pesante ed ingiusto dolore. A Siderno ‘Fattore Comune’ chiede che venga definitivamente fatta luce e vuole, anche quest’anno, ricordare Gianluca. Quest’anno si è deciso di dedicare a lui, domenica 29 Maggio, ore 17:30 a Palazzo De Moja, la presentazione dell’ultimo libro di Gabriella Ebano “ Insieme a Felicia”. Intanto in molti hanno scelto di stare accanto a papà Mario rispondendo al suo appello e decidendo di accendere una piccola fiaccola davanti alla propria finestra per testimoniare vicinanza e solidarietà non solo a Gianluca ma a tutte le vittime innocenti.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.