TELEMIA: QUESTA SERA ‘AL VOTO AL VOTO’ SU SANT’AGATA DEL BIANCO

230

Tra i 15 comuni alle urne in provincia di Reggio Calabria il prossimo 5 di giugno anche Sant’Agata del Bianco. 649 anime appena. Qui a sfidare l’attuale sindaco Giuseppe Strangio, sarà Domenico Stranieri. In campo con la lista “Tre spighe di grano” si presenta, dicevamo, ancora una volta Giuseppe Strangio che in questa tornata, con una decisa inversione di rotta rispetto agli anni precedenti, sembra aver deciso di puntare soprattutto su giovani e donne “Il simbolo della mia lista rappresenta la pace, la speranza, il lavoro e l’abbondanza”, ha ribadito Strangio più volte. Facendo riferimento e non rinnegando la cultura e le radici contadine calabresi che tanto l’hanno forgiato nella sua crescita umana e culturale, ha voluto, infine, evidenziare: “tre spighe, perché il grano nasce dalla terra e ci da il pane, frutto del nostro lavoro. Dobbiamo vivere in comunione e in armonia con l’ambiente, facendo affidamento sulle risorse del territorio che è stato, sin da epoche remote, il vero fulcro di sviluppo della nostra comunità”. Stranieri è, invece, al timone di “Insieme per Sant’Agata, la volontà di cambiare”, lista quest’ultima che poggiando un parterre di candidati piuttosto variegato mira al rinnovamento e alla rinascita del comune.
“Politica” nel suo valore originario significa “qualcosa che ha a che fare con la vita collettiva di un gruppo organizzato. Ma purtroppo, oggi, chi governa nei vari livelli istituzionali è considerato un giocatore di neppure fine prestigio, colpevole delle macroscopiche ingiustizie sociali del nostro tempo. La libertà da vincoli di partito o da gruppi e gruppetti di potere è la qualità che più ci contraddistingue” fa sapere, invece Domenico Stranieri. “Per il nostro paese, continua l’aspirante sindaco, noi siamo un nuovo soggetto, che vede tanti giovani per la prima volta acquisire un volto all’interno delle dinamiche politiche della comunità. Questa è un’occasione storica per tutti, per chi si candida, per chi vota, per chi osserva da vicino quest’inatteso investimento sul futuro. Per questo la nostra voce deve diventare la grande voce di tutti i cittadini di Sant’Agata che sono stanchi di tacere, di vedere mortificati i propri diritti. Il nostro sforzo sarà lo sforzo di tutti quelli che vogliono rigenerare la nostra terra dalle paludi della crisi, con la forza della passione e delle idee, con lo slancio della morale che non cede ai compromessi, con l’integrità di una nuova etica del fare”.
Tuttavia, per vincere le elezioni a Sant’Agata del Bianco basterà raggiungere le 200 preferenze. Una battaglia all’ultimo voto, quindi, tra vecchia guardia e giovani soldati. E considerato i tanti temi da affrontare nel piccolo centro locrideo (dissesto idrogeologico, cultura, turismo, valorizzazione del territorio, occupazione, giovani e fasce deboli e agricoltura e patrimonio montano) non si escludono colpi scena.
Questa sera, ore 21:30 canale 85 del digitale terrestre o in streaming mondiale su www.telemia.it, la nostra emittente sotto la brillante conduzione di Nicodemo Barillaro darà voce proprio alle imminenti elezioni di Sant’Agata del Bianco in una imperdibile nuova puntata di “Al voto al Voto”.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.