Calcio dilettanti: Il Siderno apre le porte a Franco Diano. Storia ed esperienza per migliorare

553

Assumerà il ruolo di supervisore della squadra juniores.

Il Siderno, nell’ambito della spinta qualitativa che sta cercando di dare in vista dell’impegnativo campionato di quest’anno – che, con molta probabilità vedrà la squadra jonica annoverata, ai nastri di partenza all’interno del Campionato di Eccellenza in virtù dell’auspicabile ripescaggio come compagine con i maggiori titolo – ha “catturato” una vecchia gloria del calcio sidernese, ovvero Franco Diano.

Notizia ufficiale in questo senza è stata data dal direttore sportivo Francesco Vumbaca che scrive: “Con grande piacere comunichiamo l’ingresso in società di una delle figure storiche del calcio siderese, ovvero Franco Diano. Da calciatore con la Juve Siderno calcò i campi di serrie C e si distinse come uno dei giocatori più forti del panorama calcistico calabrese. Successivamente, quando decise di abbandonare la carriera di calciatori, divenne presidente e allenatore della Juve Siderno. Figura amata nel paese e ben voluta con la sua esperienza ci farà fare un ulteriore salto di qualità. Avrà il ruolo di collaboratore della gestione sportiva, sarà un super visore della squadra juniores e metterà a disposizione la sua esperienza per aiutare i giovani calciatori a maturare. Dopo Enzo Leonardo che gestirà i rapporti con la Lega e un addetto agli arbitri – conclude il ds – un altra storica figura del calcio sidernese entra nello scacchiere dirigenziale”.

Intanto il ds Francesco Vumbaca, d’intesa con il presidente Raffaele Salerno e gli altri componenti dell’esecutivo, stanno cominciando a lavorare sul futuro organico della squadra. Hanno già intavolato le trattative con un primo gruppo dei giocatori dello scorso anno e ci sono le prime riconferme ufficiali. Riguardano in particolare Foti, Bottiglieri, De Leo e Audino con i quali si è trovato subito l’accordo. Altri giocatori che faranno parte della “rosa” del Siderno saranno anche i giovani Francesco Diano, Lorenzo Sgambelluri, Matteo Guttà, e il portiere Mittica  tutti classe 97 unitamente a Piergiorgio Romeo, l’attaccante Panetta (classe 98) e, soprattutto Francesco Cefalì, anche lui classe 98, il giovane tanto locale sportivo esploso lo scorso anno, già richiesto alcune squadre di serie superiore che sembra orientato a rimanere a Siderno, anche perchè la squadra ormai è destinata a giocare nel campionato di Eccellenza.

A proposito di giovani, inoltre, giovedì il Siderno ha organizzato al Filippo Raciti, uno stage al quale parteciperanno moltissimi giocatori delle giovanili della Locride e non è escluso che qualcuno di loro finisca nell’organico del Siderno.

Per il resto c’è da aggiungere che la dirigenza, come già anticipato, sta cercando un allenatore in seconda e le solite indiscrezioni dicono che ci sono trattative con Cicco Marando, anche se circola la voce che questo ruolo potrebbe anche essere assegnato a Carabetta che potrebbe rivestire il doppio ruolo di giocatore-allenatore. Per il momento, comunque, si tratta solo di indiscrezioni. In settimana si saprà qualcosa di più preciso.

(fonte Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.