“El Puente per Carlo”: a Roccella Ionica si è svolto il convegno “Cittadini all’estero”

286

Si è svolto ieri alle ore 19:30 nel Largo Colonne, Lungomare di Roccella Jonica, il dibattito pubblico dal titolo “Cittadini all’estero: quali tutele per la libertà di movimento?”, organizzato dal Comitato “El Puente per Carlo.

Hanno organizzato e hanno avuto molto piacere a partecipare all’iniziativa, i coordinatori Tommaso Daunisi (Comitato) , il sindaco Giuseppe Certomà, il docente Unical di Storia della filosofia ed studioso di movimenti e migrazioni Fortunato Maria Cacciatore, il dirigente del Ministero della Salute Maria Novella Luciani, l’assessore regionale al Welfare Federica Roccisano, il presidente dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati Michele Vaira. L’idea è quella di discutere della tutela dei cittadini italiani che circolano nel mondo, anzitutto per lavoro e formazione, offrendo una prospettiva sociopolitica e giuridica.

Il punto di partenza è stata appunto la brutta vicenda avvenuta a Carlo Iannuzzi, aggredito il 27 novembre 2015 a scopo di rapina in una strada di Buenos Aires, ha ricevuto un durissimo colpo alla testa perdendo completamente i sensi. In seguito due operazioni che hanno interessato cranio e cervello e alla degenza nell’Ospedale Italiano di Buenos Aires. Alla vicenda è stata data molta importanza e attenzione da parte dei cittadini, tanto che è stata necessaria creare la campagna di raccolta fondi condotta dal Comitato al fine di sopperire ad alcuni limiti mostrati dalle Istituzioni italiane in materia di tutela nei confronti di cittadini vittime di reati all’estero.

INTERVISTE VISIBILI ALL’INTERNO DEL TG NEWS

CARMEN FANTO’

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.