Protesta dei cittadini di Caulonia invasa da orde di cinghiali

298

Sala delle adunanze municipali invasa da cittadini dell’entroterra cauloniese accorse alla residenza municipale per denunciare l’invasione del territorio da orde di cinghiali. L’ambita preda di un tempo delle diverse squadre specializzate di cacciatori, se ne conterebbero almeno sei nel territorio di Caulonia) è arrivata anche nelle zone rivierasche. L’incrocio con i maiali ha favorito il proliferare della prole che partorisce non meno di dodici cinghialotti per volta. Si conterebbero oltre 2mila animali sparsi sul territorio che alla ricerca di cibo, nottetempo ed a volte anche di giorno, arrivano sino agli usci delle case nelle frazioni Ursini, Campoli, Agromastelli, Ziia, Pezzolo, Gozza, Crochi, Popelli, Obile, Gozza, Cufò, Strano, Petrida. Il passaggio dei cinghiali lascia devastazioni di orti e colture che, come ha illustrato al Sindaco di Caulonia Giovanni Riccio ed agli assessori Lorenzo Commisso e Maurizio Sorgiovanni, che in molti casi sono il sostentamento di intere famiglie. Vigneti, piantaggioni di granturco e quant’altro andati sistematicamente distrutti dal passaggio di mandrie di cinghiali in cerca di cibo.

L’amministrazione comunale nel recepire la protesta ha assunto l’impegno di evidenziare la situazione divenuta incontrollata alla Regione ed alle istìtuzioni sovracomunali.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.