Attori corto “Malaspina….senza pietà” a Guardavalle: l’amministrazione nega locali per riunione già autorizzata

829

Circa trenta attori (dei cinquanta partecipanti) del corto “Malaspina….senza pietà”, cui le prove si stanno effettuando a Guardavalle (dove sono previste le riprese del film ) e zone limitrofe sono stati lasciati fuori dalla Sala Consiliare (vedi foto) regolarmente richiesta con nota trasmessa tramite Pec al Comune in data 30 giugno 2016 alle ore 20:24, con ricevuta di accettazione “Identificativo messaggio: opec281.20160630205429.27670.04.1.68@pec.aruba.it.

attori scalinata  attori guardavalle corto

La richiesta è stata autorizzata dal Sindaco Giuseppe Ussia in data 1 luglio 2016 (vedi allegato). L’uso del locale comunale serviva per un incontro tra la Produzione  e gli attori per riguardare e commentare le scene di prova e per un incontro con il primo cittadino, invitato formalmente con la stessa nota di cui sopra, al fine della presentazione del progetto cinematografico Malaspina.

La Sala Consiliare era già stata data in uso all’Associazione MaryWebEventy per ben tre volte: Domenica 27 marzo 2016, Sabato 23 aprile 2016 e Venerdì 3 giugno, sempre per lo stesso motivo.  In particolare l’incontro del 3 giugno era rivolto oltre che a tutto il Cast anche alla cittadinanza, ai Carabinieri,  alle associazioni operanti sul territorio, ai Parroci e all’Amministrazione Comunale estendendo, tramite la stessa, l’invito anche alle forze politiche di minoranza. Alla suddetta riunione hanno partecipato un numero esiguo di cittadini, qualche Associazione del luogo e una rappresentanza dell’Arma locale. Nessun esponente politico ne ha preso parte.

Da precisare che il Sindaco e l’Amministrazione ad ogni incontro riguardante il progetto Malaspina sono stati invitati formalmente, ma mai nessuno ci ha onorato della propria presenza.

Al di la della non presenza, bisogna ringraziare l’Amministrazione nella persona del Sindaco per la disponibilità sempre dimostrata fino all’8 luglio quando siamo rimasti fuori dai locali in attesa che qualcuno ci venisse ad aprire. Abbiamo provato a fare numerose telefonate a Sindaco ed Assessori : gli squilli ci sono stati, ma le risposte no. Così è stato anche per i messaggi tramite WhatsApp, letti ma senza alcuna risposta

A tutt’oggi MaryWebEventy non ha ricevuto alcuna spiegazione in merito a quanto avvenuto. Riteniamo l’accaduto grave e inammissibile: nel Cast vi è gente che pur essendo di Guardavalle vive al momento in altre località. Alcuni sono arrivati da Messina, altri da Soverato, Badolato, Guardavalle Marina, lasciando per l’occasione lavoro, impegni e famiglia. Ma di questo chi è responsabile di quanto accaduto non ne ha tenuto conto.

“Malaspina….senza pietà”, prodotto dall’Associazione MaryWebEventy in collaborazione con la testata on line “CostaJonicaWeb”, sarà realizzato con la piattaforma di “Finanziamento collettivo”, una raccolta fondi tra tutti i cittadini.

Il cortometraggio “Malaspina…..senza pietà” , che sarà girato e ambientato sulla Costa Jonica catanzarese e maggiormente in un paese dell’entroterra denominato “Trevalli” (nome di fantasia) è tratto da una storia completamente inventata che non rispecchia assolutamente la realtà del posto (infatti non si tratta di un documentario ma è tutta finzione) e pertanto ogni riferimento a persone/o cose, se ci dovesse essere, sarà puramente casuale.

Gli attori, circa 50, saranno persone del luogo, alcuni alla prima esperienza di recitazione. Il film sarà ambientato in un contesto caratteristico di un paesino dell’entroterra calabrese, scenario ideale di storie tipiche del sud.

All’interno del video saranno trattati anche problemi importanti ed attuali, tra gli altri, la violenza sulle donne e la disoccupazione giovanile.

I produttori sono convinti che questo progetto potrebbe essere di sostegno per alimentare la cultura del cinema nella zona e potrebbe, perché no, anche diventare un richiamo turistico per una zona come la nostra con immense bellezze naturali, architettura storica, belle tradizioni, anche religiose, e con una popolazione molto ospitale.

L’Associazione MaryWebEventy, vista la disponibilità dimostrata dall’Amministrazione Comunale e volendo rendere la stessa partecipe al progetto, in data 26 giugno c.a., tramite Pec, invia una comunicazione con la quale si chiedeva il Patrocinio e un contributo economico a sostegno delle spese sostenute e da sostenere, un locale per effettuare le prove di recitazione, l’autorizzazione alle riprese e, ove necessario, l’intervento della Polizia Locale.

A questa richiesta l’Amministrazione risponde solo per quanto riguarda il Patrocinio e il contributo economico. Infatti la mattina dell’8 luglio MaryWebEventy riceve nella propria casella di posta elettronica una comunicazione a firma del Sindaco Ussia, protocollo n. 3704 del 7 luglio 2016, avente per oggetto: “Richiesta Patrocinio. Contributo economico”. L’Amministrazione Comunale, all’unanimità, ha disposto la negazione sia al Patrocinio e sia al contributo economico con le motivazioni che vengono elencati nella stessa nota che si allega opportunamente alla presente.

Altre amministrazioni, lungimiranti, hanno sfruttato occasioni simili, sicuramente a livelli più alti e più professionali, vedendoli come un trampolino di lancio per il turismo. Punta  Secca, splendida location della serie Montalbano, è divenuta meta di turisti provenienti da tutto il mondo… e non si tratta di persone amanti dell’horror e del giallo.

 

Voglia pubblicamente spiegare questa Amministrazione :

  • i motivi per cui non ci è stato concesso usufruire della Sala Consiliare, nonostante l’uso della stessa fosse stato autorizzato;
  • in che modo la realizzazione del progetto cinematografico lede profondamente l’immagine della Comunità rappresentata;
  • quali immagini ed avvenimenti, sulla base di notizie assunte, ferirebbero ulteriormente la nostra cittadina;
  • come il corto possa ledere i principi morali, la pace e la serenità della collettività.

Dimentica l’Amministrazione e il Signor Sindaco che tutti i soggetti coinvolti nel progetto sono cittadini della medesima comunità e che, con grande entusiasmo, hanno aderito a questa iniziativa cogliendone in pieno lo spirito: momenti di aggregazione e di divertimento in un ambiente laddove questi momenti sono circoscritti al solo periodo estivo. Tantissima gente di Guardavalle, cioè della nostra cittadina, ha versato all’organizzazione del progetto, all’8 luglio 2016, la somma totale di Euro 605,00 quale sostegno economico per la realizzazione del film.

Ebbene, questi attori, sceneggiatori, costumisti, truccatori, non professionisti ma cittadini di questo comune si sono sentiti offesi dal contenuto della lettera di cui sopra.

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.