Carenza idrica dell’entroterra di Ardore

196

Il modo disastroso di amministrare il Comune provoca continui disagi alla popolazione.In questo periodo ad essere particolarmente penalizzata é la popolazione di Ardore Centro,Potito,San Nicola e di varie contrade dell’entroterra.Non aver riattivato per tempo,come Comune,l’acquedotto proveniente dal pozzo artesiano sito in contrada Agliocana,danneggiato dall’alluvione di novembre scorso,sta comportando la chiusura notturna delle condotte dell’acqua in alcune zone, per consentire l”approvigiovamento di altre, poste più in alto.

Oltre al disagio che tutto ciò comporta,sta avvenendo che alla riapertura dell’acqua, la pressione dell”acqua e l’aria che si forma, fanno saltare le condotte,come è successo oggi ad Ardore Centro, creando appunto enorme fastidio alla popolazione.

Da oltre 20 anni, il pozzo di Agliocana è indispensabile in estate per garantire l’acqua a tutti i centri collinari di Ardore.

Solo questa disattenta amministrazione sembra ignorarlo.Sarebbe ora che la cittadinanza si svegliase!

Un plauso, comunque, va fatto ai dipendenti comunali che quotidianamente ed ad ogni orario della giornata,intervengono per rimediare ai continui guasti.

 

La minoranza consiliare di Ardore

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.