GIOIOSA J: L’UNIONE DEI COMUNI “VALLE DEL TORBIDO” MUOVE I PRIMI PASSI, APPROVATI DUP E IL BILANCIO DI PREVISIONE

133

Il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Valle del Torbido riunitosi nella giornata di ieri a Gioiosa Jonica muove i suoi primi passi.

Ha infatti approvato il suo primo Documento Unico di Programmazione (DUP) il Bilancio di Previsione 2016/2018 e l’assestamento generale di Bilancio.

Sono tappe fondamentali nel cammino di riconoscibilità dell’unione come cardine istituzionale e politico nel territorio della Locride.

Il tutto avviene in un quadro ben più ampio visto l’imminenti elezioni dei Consiglieri metropolitani che averranno il 7 di agosto e la promozione del tanto atteso progetto unico locrideo.

Ma intanto i Sindaci fanno il punto della situazione a livello locale facendo avvertire ai cittadini l’importanza di quest’istituzione occupandosi delle esigenze primarie e gettando le basi per la programmazione futura.

E’ un consiglio importante perchè adesso abbiamo le condizioni per partire e partire bene. Dobbiamo accelerare sui servizi, sull’accorpamento delle varie funzioni a partire da quello dei rifiuti, della polizia municipale, i servizi finanziari, elementi prioritari delle linee di azione dell’Unione. Il nostro DUP (Documento Unico di Programmazione) è essenziale, minimo in quanto quello definitivo verrà approvato il prossimo anno, quando saranno chiari i servizi da accorpare o già accorpati.

Queste le parole di Domenico Vestito, Sindaco di Marina di Gioiosa Jonica, consapevole dell’importanza dell’incontro di ieri per sviluppare una visione futura e consapevole sulle necessità territoriali.

Il Sindaco del Comune di  Mammola, Stefano Raschellà ha aggiunto:

Il vero salto di qualità potrà essere effettuato quando il Consiglio si considererà un unico corpo, senza che vi siano i soliti schieramenti di minoranza e maggioranza come avviene nei Consigli Comunali

Il Presidente dell’Unione dei Comuni della Valle del Torbido Salvatore Leoncini parla anche delle future elezioni metropolitane:

I punti nevralgici da aggredire e risolvere rimangono collegati al trasporto scolastico, alla polizia municipale e alla raccolta differenziata.

E’ doveroso parlare anche delle elezioni della Città metropolitana e della lista unitaria che abbiamo contribuito a creare superando l’iniziale frammentazione.

INTERVISTE VISIBILI ALL’INTERNO DI TGNEWS

SARA FAZZARI

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.