Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

L’AVIS DI LOCRI: UN GRANDE IMPEGNO NEL SOCIALE

122

E’ una delle sezioni più attive dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue), quella di Locri, presieduta dall’insegnante Marina Leone.  Sempre presenti e disponibili, le donne e gli uomini dell’AVIS, nel donare il sangue ma, soprattutto, nel donarsi agli altri. E un esempio fulgido, in tal senso, viene dal vice presidente della sezione locrese, Enzo Schirripa (nella foto), il quale, è sempre stato un punto di riferimento fondamentale, in campo sindacale e umano, per tante persone che in lui hanno trovato un cavaliere d’altri tempi, pronto a perorare ogni causa e a sostenere ogni persona bisognosa o in stato di difficoltà. Un uomo straordinario, dunque, che opera, 24 ore su 24 per il prossimo e lascia, indelebilmente, traccia di una ricca umanità. Caratteristica, questa, che, accanto alla sua saggezza e al suo esempio di onestà e trasparenza, rappresentano una eredità importante per tanti giovani e meno giovani, che hanno il compito di rendere la nostra società più giusta e più a misura d’uomo. Schirripa, ha parlato molto della sua AVIS che è un’Associazione di volontariato (iscritta nell’apposito Registro Regionale e disciplinata dalla Legge 266/91) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.Fondata a Milano nel 1927 dal dott. Vittorio Formentano, costituitasi ufficialmente come Associazione Volontari Italiani del Sangue nel 1946, riconosciuta nel 1950 con una legge dello Stato Italiano, l’AVIS è oggi un ente privato con personalità giuridica e finalità pubblica e concorre ai fini del Servizio Sanitario Nazionale in favore della collettività.Fonda la sua attività istituzionale ed associativa sui principi costituzionali della democrazia e della partecipazione sociale e sulvolontariato quale elemento centrale e strumento insostituibile di solidarietà umana. Gli scopi dell’associazione fissati dallo Statuto erano e sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione. All’AVIS possono aderire gratuitamente sia coloro che donano volontariamente e anonimamente il proprio sangue e sia coloro che, pur non potendo per motivi di inidoneità fare la donazione, collaborano però gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.L’AVIS è una Associazione di volontari: volontari sono i donatori e volontari sono i suoi dirigenti. L’AVIS è presente su tutto il territorio nazionale con una struttura ben articolata, suddivisa in 3.418 sedi Comunali, 121 sedi Provinciali, 22 sedi Regionali e l’AVIS Nazionale, il cui organo principale è il Consiglio Nazionale.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.