Mar. Apr 20th, 2021

A Locri si è rinnovata la preghiera “Eid Al Fitr” che segna la fine del Ramadan, il mese di preghiera intenso e di digiuno che interessa i fedeli di religione islamica. La preghiera si è svolta presso lo Stadio Comunale di Locri e ha registrato la partecipazione di numerosi fedeli provenienti dall’intera Locride.

L’iniziativa, promossa ancora una volta dal Centro Socio Culturale Islamico “Al Amal” di Locri presieduto da Najib Lafandi, si è svolta nella data del 6 luglio dalle ore 6:00 alle 10:00 circa.

Soddisfazione da parte degli organizzatori per la riuscita di questo importante momento di preghiera, anche grazie alla sensibilità da parte dell’Amministrazione Comunale di Locri, che ha permesso di rendere disponibile uno spazio idoneo che potesse raccogliere i numerosi fedeli. Così lo Stadio Comunale ha accolto in maniera idonea tutti i partecipanti alla preghiera, provenienti da ogni parte della Locride.

Nel corso della preghiera è intervenuto anche il Sindaco di Locri, dott. Giovanni Calabrese, che ha portato i saluti della Città a tutti i presenti, rinnovando la propria sensibilità rispetto alle altre culture e alle altri culti religiosi presenti nella Locride.

«Ringrazio il Sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, e la consigliera Domenica Bumbaca, per la rinnovata disponibilità e per lo spazio concesso – ha dichiarato il Presidente Najib Lafandi -, venendo incontro alle nostre richieste. Mi preme ringraziare l’Amministrazione Comunale di Locri a nome dei fedeli musulmani della Locride che hanno preso parte alla preghiera presso lo Stadio Comunale, struttura spaziosa e accogliente, i quali hanno dimostrato ancora una volta sensibilità verso la nostra cultura e la nostra religione. Ringraziamo anche il custode Mario Sabatino, che ha aperto i cancelli dello stadio alle prime luci dell’alba, e tutti i residenti della zona adiacente ad esso che hanno tollerato le nostre preghiere nonostante l’orario. Senza una collaborazione tra le varie parti di sicuro queste tipologie di manifestazioni sono impossibili da realizzare. Infine mi preme sottolineare che l’associazione “Al Amal” ha vinto il torneo di calcio a 7 organizzato dai ragazzi della Cattedrale di Santa Maria del Mastro, ma che, al di là del risultato sportivo, è importante il coinvolgimento e l’integrazione con questo territorio e con questa comunità, che ci ha da sempre ben accolti.»

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.