Gio. Mag 6th, 2021

E’ riuscita quasi a “circumnavigare” l’Italia in meno di 22 ore, stiamo parlando del prototipo di imbarcazione costruita dall’Ing.Buzzi e lunga poco più di 18 metri. Ieri intorno alle ore 20.00 è giunta nella tappa intermedia al Porto delle Grazie di Roccella Jonica (RC) dopo essere partita 11 ore prima da Montecarlo. Obiettivo è quello di segnare un record, cioè di arrivare a Venezia in meno di 22 ore. Alla guida lo stesso armatore, progettista  e disegnatore della barca, l’ing. Buzzi, che alla tenera età di 75 anni sfodera le sue doti di pilota professionista, attività che ha svolto in giovane età. L’imbarcazione disegnata e progettata per essere utilizzata dalle forze dell’ordine per interventi di salvataggio e non solo. Velocissima e con serbatoi carburante che consentono un’autonomia per oltre 12 ore a pieno regime. Il Porto delle Grazie di Roccella Jonica rimane “punto strategico di approdo e passaggio obbligato” come afferma lo stesso direttore del Porto  Francesco Lombardo ai nostri microfoni. Ad attendere l’arrivo dell’imbarcazione sul molo di rifornimento carburante l’imprenditore Michele Circosta, il sindaco di Roccella Giuseppe Certomà, il responsabile del servizio carburanti Attilio Marrapodi, il comandante della Squadriglia navale della Guardia di Finanza il luogotenente Marco Giuffrida, gli uomini della Capitaneria di Porto e poi tanti curiosi accorsi con l’intenzione di ammirare la barca dei record. Dopo 30 minuti di sosta, il tempo tecnico per caricare poco più di € 8.000 euro di carburante, e subito la ripartenza per Venezia.

GIUSEPPE MAZZAFERRO

IMG-20160712-WA0005IMG-20160712-WA0006

ATTILIO PORTO2 DSC01048 DSC01049

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.