MORTE SISINIO ZITO: CORDOGLIO DI ISTITUZIONI, POLITICA E GENTE COMUNE

273

Il cordoglio di Pietro Fuda, sindaco siderno : “C’era e rimarrà per sempre tanta freschezza nell’opera culturale e politica di Sisinio Zito. Sta qui la sua vittoria epocale in un territorio in forte ritardo. Sta qui, prima ancora che nel castello, nell’auditorium, nell’anfiteatro, nel porto e nel jazz.

Sisinio non agiva come i vecchi maestri, ma come un esploratore con un’immensa capacità di comunicare. Lasciava agli specchi enciclopedie e ghigni professorali, rivolgendosi ai più e a più sapienti con quell’ammirevole senso letterario dei pionieri. La cultura è avventura ed è scoperta, non citazioni e macchine da scrivere. La simbiosi tra la politica e la conoscenza ha permesso al mio amico di crederci e mantenere la speranza nonostante la mediocrità ruspante che s’intestardiva e s’intestardisce senza pause lungo e attorno la Locride. Ci siamo rivisti qualche giorno dopo il suo compleanno, a casa sua, nella sua libreria, dove teneva a portata di mano i sogni della Locride, che erano la sua vita.”

 

“Scompare un uomo di grande spessore umano, che ha svolto incarichi con passione e competenza”. Così il segretario nazionale del Psi, Riccardo Nencini, ricorda l’ex parlamentare socialista Sisinio Zito scomparso oggi all’età di 80 anni in un messaggio di cordoglio alla famiglia.
“Profonda tristezza – afferma Nencini – per la scomparsa di Sisinio Zito che è stato parlamentare, uomo di governo e
sindaco. Uomo probo e schivo, alieno dalle facili ribalte, costantemente attento ai bisogni e alle necessità della sua
Calabria e della sua Roccella”. “Sisinio Zito – aggiunge Nencini – ha svolto gli incarichi che ha ricoperto con passione e competenza, testimone e protagonista della grande tradizione del socialismo calabrese di cui è stato per anni autorevole e apprezzato esponente. Con lui scompare un uomo delle istituzioni, un uomo di grande spessore umano”.

 

Il ricordo dell’on. Saverio Zavettieri: “Sono profondamente addolorato anche perché la sua condizione recente non mi ha consentito di andare a trovarlo da vivo. Non mancherò per l’estremo saluto, in omaggio alla sua personalità ed al grande rispetto che ho sempre avuto per lui. Abbiamo militato da sempre nello stesso partito – il PSI -, una grande ed insuperabile, specie in Calabria, fucina di idee, proposte ed azione politica ed amministrativa coerente con gli obiettivi di crescita economica, culturale e civile della Società calabrese e meridionale in funzione, soprattutto, del sostegno ai ceti più deboli e al mondo del lavoro. Ci siamo confrontati lealmente su questi temi, in Calabria e a Roma, con impegno e passione, e sempre alla ricerca delle soluzioni migliori per i cittadini e i calabresi, talvolta con accenni diversi e differenti opinioni che la comune cultura riformista e autonomista rendeva produttive e feconde. Abbiamo militato in correnti diverse – craxiano lui, della sinistra il sottoscritto -, senza per questo smettere di rispettarci e stimarci, anche perché il cemento di quelle correnti politiche non era la ricerca e la difesa del potere bensì una visione dei problemi della vita, del modello di società e del suo futuro, della democrazia, della ricerca delle giuste alleanze per l’affermazione degli ideali e degli obbiettivi della politica socialista. Quel corso è stato interrotto. Sono convinto che farebbe molto bene alla Calabria ed al Paese se si riuscisse a riprenderlo. Grazie Sisinio, anche per il bel ricordo che ho di te e di quel periodo della nostra vita”.

 

Il Club di Territorio di Reggio Calabria del Touring Club Italiano è idealmente vicino alla famiglia ed alla comunità di Roccella Jonica per la scomparsa del Senatore Sisinio Zito.Egli con la sua instancabile attività di amministratore, uomo politico e soprattutto uomo di cultura sensibile alle tematiche turistico-culturali, ha fatto sì che Roccella Jonica divenisse un punto di riferimento.Infatti si deve a lui se la sua creatura più amata, il festival “Roccella Jazz” sia conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.Inoltre con la sua attività istituzionale ha fatto sì che Roccella sia diventata esempio di alta qualità dei servizi turistici offerti e di salvaguardia ambientale, tanto da ottenere il riconoscimento delle cinque vele assegnato da Legambiente e dal Touring Club Italiano.

 

Ecco una nota anche dall’On. Aurelio Misiti : “La morte di Sisinio Zito lascia un vuoto incolmabile nel nostro animo. Egli è stato per tanti di noi un punto di riferimento essenziale in ogni iniziativa politica. Uomo onesto nel profondo dell’animo, ha sposato la causa della Sua Calabria, pur essendo un vero e grande uomo di Stato. Egli è stato anche un uomo di grande cultura, basti pensare alla sua “Roccella jazz”, che egli ha voluto anche quando le difficoltà economiche sembravano insormontabili. E ciò ha comportato grandi sacrifici personali.

I giovani calabresi seguano il suo esempio e la Calabria da ultima può scalare la graduatoria delle Regioni!”

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.