ROCCELLA: L’OPPOSIZIONE INTERROGA SULL’ABBANDONO IN CUI VERSA IL PARCO COLLINA AL CASTELLO

298

Questa mattina il gruppo consiliare Roccella Bene Comune ,unitamente al Consigliere Alvaro, ha protocollato l’interrogazione sulla situazione di abbandono in cui versa il parco collina al castello. In seguito la riportiamo integralmente:

Interrogazione al sig. Sindaco con risposta scritta (artt. 24,25 e 27 del Regolamento Comunale).

I consiglieri di “Roccella Bene Comune”  unitamente al consigliere Gabriele Alvaro, nell’esercizio delle proprie funzioni, in  conformità agli artt. 24,25 e 27 del Regolamento del Consiglio Comunale, approvato con atto consiliare n.61 del 6 febbraio 2008, propone alla S.V.I. la seguente interrogazione con risposta scritta:

PREMESSO CHE:

– Il parco collina dopo l’alluvione del 2000 è stato messo in sicurezza con un progetto finanziato dalla Regione Calabria ultimato nel 2004  con il canalone per le acque di scolo intorno al Castello e un selciato panoramico con staccionata e scale in legno che aveva tutte le premesse per diventare una attrazione turistica;

– Il selciato è stato distrutto da due incendi, il primo datato 25 agosto 2012, il secondo il 15 giugno del 2013, proprio a causa dello stato di incuria e di abbandono in cui si trovava; la staccionata con le scalinate in legnoandate distrutte degli incendi sono state ripristinate da poco tempo con fondi comunali;

– Il Parco collina del Castello oggi versa in completo stato di incuria e abbandono con una fitta vegetazione ormai rinsecchita;

– Che la passeggiata panoramica con percorso in staccionata e scalette in legno oggi è assolutamente inaccessibile e impercorribile a causa degli arbusti e delle erbacce anch’essi rinsecchiti;

– Che dall’ingresso di via Zirgone verso il parco collina si snodano due percorsi per il Fitwalking inseriti nel progetto finanziato dal Gal Alta Locride; un percorso è rappresentato dal selciato suddetto che termina sulla via Città, l’altro è quello in pietra che termina sul Castello; entrambi i percorsi sono impercorribili a causa appunto della fitta vegetazione che ostruisce l’accesso e il passaggio;

– Nella stessa situazione di incuria si trova il ciottolato che dal Santuario della Madonna delle Grazie porta a largo San Giuseppe; qui la stradina è completamente ostruita da massi e da piante di ficodindia riverse, franati dalla roccia già da diverso tempo.

CON LA PRESENTE INTERROGAZIONE:

Alla luce degli incendi che si sono verificati nel recente passato che hanno messo a repentaglio l’incolumità di persone e abitazioni; preso atto che proprio in questi giorni abbiamo assistito a due incendi proprio a ridosso del centro abitato di Roccella, uno proprio sulla roccia della Torre di Pizzofalcone e l’altro il località Serrone; in considerazione che l’attuale situazione di incuria rappresenta un grave pericolo e rischio per il verificarsi di nuovi incendi;

CHIEDE DI SAPERE:

Se e quando si intende procedere alla pulizia e alla messa in sicurezza del parco collina al castello in maniera tale da restituire e consentire che la zona panoramica diventi una risorsa e un’attrazione turistica cosi come era stata prevista nel momento della sua realizzazione; e allo stesso modo si chiede se e quando si intende pulire e ripristinare il percorso in ciottolato che da Zirgone arriva sul Castello, cosi come per la stradina che dal Santuario della Madonna delle Grazie giunge a Largo San Giuseppe.

PARCO COLLINAPARCO COLLINA4PARCO COLLINA2

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.