SIDERNO: ARRIVA L’ISOLA ECOLOGICA IN VISTA DELLA DIFFERENZIATA

243

SIDERNO – Con la partenza della differenziata porta a porta arriva a Siderno anche un’isola ecologica finanziata con fondi regionali. E’ stata ubicata nella stessa area del vecchio depuratore ed è il luogo presso il quale, con l’avvio della raccolta differenziata, potranno essere conferiti i rifiuti soldi urbani. Questo tipo di rifiuti , con la rimozione, ormai imminente, dei cassonetti stradali,potranno essere conferiti direttamente dal cittadino presso l’isola ecologica appositamente predisposta a questo genere di servizio. Nell’isola ecologica potranno essere smaltiti gli ingombranti di ogni tipo, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), sfalci e potature. L’area sarà accessibile tutti i giorni in un orario d’ufficio che sarà quanto prima determinato e, al suo interno, il cittadino potrà trovare una serie di grandi contenitori presso i quali conferire in prima persona i rifiuti, sotto la supervisione e con l’ausilio di un addetto ai lavori. C’è anche da aggiungere che i rifiuti in argomento potranno essere ritirati a domicilio previo appuntamento con la società di raccolta. E, intanto, a proposito di “differenziata” c’è ancora da pagare lo scotto della importante novità. Un problema , forse, non affrontato per cpome si dovrebbe ci viene segnalato da un nostro lettore che ha un’abitazione a Siderno ma, residente altrove ci viene solo per uno o due mesi all’anno. L’interessato, Romano Quadrati, residente stabilmente a Massa Carrara ma con abitazione di proprietà anche a Siderno, pur plaudendo all’avvio della differenziata porta a porta ci dice che ” le informazioni che dovrebbero essere date al cittadino, non stanno funzionando, a dovere. Sia l’amministrazione comunale, e sia la società incaricata non hanno dato nessun chiarimento ai cittadini che chiedevano come fare, perché in giro ci sono una moltitudine di voci che coprono le reali intenzioni degli organizzatori di un nuovo servizio di raccolta rifiuti; il primo punto è quello che si vuole fare, sarà raccolta differenziata o di porta a porta”. Se sarà differenziata ci si dovrà attenere ad orari e giorni in cui l’utente dovrà mettere al di fuori della propria porta il bidoncino con il rifiuto stabilito per la raccolta di quel giorno, ed anche qui non si comprende bene cosa farà la ditta incaricata della raccolta. Saliranno le scale fino al quinto piano (a Siderno ci sono molti condomini e questo punto ancora non è stato chiarito, oppure sarà l’utente a portate il bidone dove? Davanti il portone, in bidoni di raccolta, oppure fintanto che non passeranno gli incaricati il rifiuto resterà davanti il portone dello stabile. Questo per chi vive ed è residente in Siderno; ma questo comune è molto a vocazione turistica, e come chi scrive: “molti sono i possessori di una casa nel comune, noi ci si soggiorna uno o due mesi all’anno, cosa si deve fare, nessuno ce lo ha detto e non lo sa nemmeno chi dovrebbe dirlo?”

Aristide Bava

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.