Siderno: L’Osservatorio Ambientale effettua i prelievi delle famose “chiazze marroni”

199

Il caldo torrido non da tregua peccato però che il nostro mare non offra più soltanto acque cristalline e paesaggi da sogno, capita non di rado infatti che nel mentre di una nuotata i bagnanti, turisti e non, debbano correre immediatamente sul bagnasciuga per via di chiazze marroni che lasciano poco spazio all’immaginazione.

Proprio alle 12:00 della giornata di ieri a Siderno in prossimità del Lido Paradise, il personale dell’Osservatorio Ambientale non appena ha intravisto le famose chiazze ha provveduto ai prelievi, in quanto tra i siti istituzionali di campionamento del Ministero della Salute. Due sono stati i flaconi prelevati per la “determinazione dei parametri batteriologici e dei tensioattivi , per cercare di capire se tali “macchie” possano essere riconducibili a degli scarichi fognari o in caso negativo, eventualmente attribuibili al fenomeno dell’ eutrofizzazione.”

I tempi tecnici saranno piuttosto lunghi pertanto non è ancora possibile stabilire l’entità e l’origine del fenomeno, nel frattempo però alcuni volontari dell’Osservatorio stanno perlustrando le foci ed il tratto di costa in senso contrario al vento per verificare la presenza di altre possibili elementi utili alle analisi.

chiazze siderno 2

 

SARA FAZZARI

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.