Mar. Mag 18th, 2021

Giuseppe  un amico di Reggio mi ha mandato questa analisi del voto fondata sui numeri emersi dalle urne.  Te la mando

 

Sulle pagine di ogni giornale, si assiste ad una continua lode della lista del PD e sul grande risultato della Belcastro, ma la dura realtà è un’altra. Il voto di Reggio incide infatti per 44310 voti (42 votanti da 1055 voti ciascuno) in realtà 43255 se si esclude il voto nullo di Maiolino, come da lui stesso dichiarato. La lista del PD esce con 34 voti da Reggio (1 in più del previsto escludendo demetrio marino entrato in maggioranza a febbraio e candidato con la stessa lista), 7 la lista di centrodestra e 1 nullo come detto prima. Ecco come cambia il dato senza i voti di Reggio. Il PD si attesterebbe a 14130 (solo 730 voti dalla lista dei socialisti e 4830 dalla lista della locride, votata solo sulla locride) al 28,35%;

La lista dei socialisti e popolari a 13400 voti al 26,89%;

La lista della locride a 9300 voti (quasi 1300 voti in più della lista di centrodestra) a 9300 voti al 18,66%;

E la lista Territorio e identità a sinistra a 5000 voti al 10,03%

 

Per un eventuale totale di 4 consiglieri al PD, 4 ai socialisti, 3 alla locride e 1 ad identità a sinistra.

 

Ipotizziamo ora il voto di Reggio dimezzato a 527 voti ogni singolo, per una più corretta ponderazione elettorale.

Il PD andrebbe a 32048 voti al 44,85%;

I socialisti a 13400 al 18,75%;

Il centrodestra a 11704 al 16,38%;

La locride a 9300 al 13,01%;

E identità a sinistra a 5000 al 7%.

Il PD non sarebbe più in maggioranza avendo 7 consiglieri metropolitani, 2 i socialisti, 2 il centrodestra, 2 la locride e 1 identità a sinistra. Altro dato sorprendente è la tanto osannata Katy Belcastro. Senza il voto a Reggio sarebbe a 4026 e non più a 5081 terza in classifica assoluta sotto Pierpaolo Zavettieri (4628) e Giuseppe Zampogna (4131) entrambi della lista socialisti e popolari. L’altro dato è quello di Rossi, il candidato della piana di Sebi Romeo, primo dei non eletti del PD , con 3003 voti che senza il voto di Reggio andrebbe a 1948. Un dato paradossale, dove sono finiti i voti di Michele Galimi, non fatto candidare proprio in favore di Francesco Rossi, e degli altri amministratori sulla piana? Vuoi vedere che siano stati riversati sulla stessa Belcastro? A questo punto i soli 606 voti di distacco di Salvatore Fuda (3420) senza considerare il voto della Belcastro a Reggio forse sono superiori al complesso dei voti che il PD ha portato realmente dalla locride? Ai posteri l’ardua sentenza.

CT

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.