Botta e risposta tra segretaria PD e Forza Italia Giovani di Bovalino

264

Bovalino 22 agosto 2016 – Botta e risposta tra esponenti politici sul comunicato stampa della Commissione Straordinaria (Gentile, Correale e Consolo) sostituita con la nuova che si è insediata il 19 scorso, circa il finanziamento ottenuto dal Comune di Bovalino di 178.452,18 euro per l’efficientamento delle stazioni di sollevamento dei reflui urbani di Bovalino. Il Segretario del Circolo locale del PD prof. Vincenzo Mallamo ha espresso soddisfazione per l’ottenimento del finanziamento grazie “a Antonietta Rizzo, Nicola Irto e Sebi Romeo (PD) che si sono dimostrati sensibili ai problemi della Locride illustrati costantemente da tutto il PD della jonica e dai sindaci di Bianco, Benestare e Ardore”, invitando la popolazione a collaborare con la nuova Commissione. Sulla questione abbiamo ricevuto un comunicato stampa da parte del Coordinatore cittadino di Forza Italia Giovani che affronta il problema serio del depuratore consortile che se da una parte coinvolge Bovalino ha la sua sede critica alla Fiumara “Careri” e “Bonamico” e non riesce a percorrere altra tratta di circa 3 chilometri per il trasferimento forzato con le pompe in C.da Sant’Antonio. “ Ho letto sulla stampa del 21 agosto, scrive Filippo Savica,  un articolo dal titolo «“Depurazione, forse ora si “volta pagina”. Mallamo: i cittadini devono collaborare con le istituzioni». Rimango stupito da questa grande “soddisfazione” esplicitata dal segretario del circolo del PD di Bovalino prof. Enzo Mallamo in merito “ai quasi 180 mila euro per la depurazione” ed ancora più stupito per i ringraziamenti, secondo me con una Regione Calabria in fortissimo ritardo sui problemi che assillano l’intera regione ed ancora di più la Locride, a Nicola Irto e Sebi Romeo (PD) che “si sono dimostrati sensibili ai problemi della Locride illustrati costantemente da tutto il PD della jonica e dai sindaci di Bianco, Benestare e Ardore”.

Le cose, a dire il vero non rappresentano la realtà in quanto tranne che in campagna elettorale questi due consiglieri regionali a Bovalino non si sono fatti vedere (probabilmente saranno stati ospiti del (Circolo), quindi in forma privata.  La Regione Calabria ha stanziato i circa 180 mila auro “finalizzandoli all’efficientamento delle stazioni di sollevamento dei reflui urbani”. Quello che il prof. Mallamo non dice –e capisco bene perché!- è che i pochi soldini servono per le pompe di Bovalino che, fino al Careri, sono in numero di 5 e sono ridotte malissimo. Per l’intera tratta, ben sei chilometri “studiati a tavolino” da un grande esperto di “lunghezze”, e per la manutenzione e la ristrutturazione del depuratore consortile e dico “consortile” e non di Bovalino, (noi facciamo parte del Consorzio con capofila  Bianco) ne occorrono, con dati alla mano, quasi un milione di euro. Qui sta l’inghippo. La tubazione non è adatta per riceversi i liquami di Benestare e Bovalino, di Bianco e di parte di Casignana. Occorrono tubi da 100 cm. E pompe di sollevamento dalla tratta che parte dal Careri, passa dal Bonamico e si inerpica verso la C.da Sant’Antonio. Ed allora cosa andranno a risolvere i 180 mila euro? La problematica dei reflui paesani fino al Careri e poi? Dove sverseranno? Al mare? Credo proprio che non volteremo ancora una volta pagina”

(fonte ilpaese.info)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.