Calcio Coppa Italia Lega Pro: Monopoli-Catanzaro 2-0

223

Decidono Balestrero e Gatto nel secondo tempo 

MONOPOLI – CATANZARO  2-0

MARCATORI: 65’ Balestrero , 83’ Gatto (M)

MONOPOLI (4-3-3): Mirarco; Ricucci, P.Esposito, De Vito, Pinto; Viola, Radujko (89’ Sounas), Franco, Gatto (86’ Ferrara), Genchi, D’Auria (64’ Balestrero). All. Zanin. A disp: Pellegrino, Bei, Mercadante, Di Cosola, Marzio, Cassano.

CATANZARO (4-3-3): Grandi; Esposito, Joao Francisco, Di Bari, Sabato; Baccolo (87’ Pagano), Garufi, Icardi (73’ Campagna); Cunzi, Tavares (85’ Caruso), Giovinco. All. Erra. A disp: De Lucia, Pasqualoni, Patti, Prestia, Longo, Moccia,.

AMMONITI: Sabato, Esposito (C)
ANGOLI: 6-4
ARBITRO: Daniele De Santis della sezione di Lecce
ASSISTENTI: Leonardo De Palma – Michele Pizzi
RECUPERO: 0’ pt – 3’ st
NOTE: Spettatori: 1200 circa, una settantina i supporter provenienti da Catanzaro.  Terreno di gioco in buone condizioni.

 

Esordio amaro per i giallorossi che cadono a Monopoli sotto i colpi di Balestrero e Gatto; aquile apparse ancora un po’ imballate dal punto di vista fisico e distratte in fase di copertura. Primo tempo equilibrato ma con poche occasioni da ambo le parti: a fare la partita ci ha pensato la squadra di casa, abile nel gestire il flusso del gioco a centrocampo e ad irretire la manovra avversaria. Al 13’ la prima occasione da gol di marca biancoverde, con il cross di Ricucci che sul secondo palo trova Genchi completamente solo: ad evitare il peggio rimediando alla svista di Joao Francisco ci pensa Grandi che salva deviando in angolo. L’ex Taranto è il vero mattatore del reparto offensivo delle gabbanelle, autentico spauracchio della linea arretrata giallorosa non proprio impeccabile in qualche chiusura.

La risposta delle aquile arriva al 27’ con un tiro a giro di Icardi che però non inquadra la porta e finisce alto. Al 43’ a provarci è Cunzi ma il suo tiro dalla distanza finisce ancora una volta fuori dalla portata di Mirarco. Nessun cambio nel secondo tempo con i giallorossi intenzionati a creare qualche grattacapo in più alla retroguardia biancoverde. L’avvio è davvero promettente con una conclusione di Giovinco da fuori area deviata a fatica dal portiere e con un’occasione d’oro sprecata al 54’ da Cunzi: D’Auria sbaglia clamorosamente il disimpegno al limite dell’area ed offre ad Icardi la possibilità di mettere la palla al centro per la punta campana che però schiaccia malamente spedendo tra le braccia di Mirarco. Al 60’ ennesima buona azione di Genchi che sfida a viso aperto la difesa e conclude di potenza trovando Grandi. Un minuto dopo, spettacolare calcio di punizione dal limite di Giovinco che obbliga il portiere pugliese ad una parata alta.

La svolta del match arriva con l’ingresso in campo di Balestreri al posto di D’Auria: sugli sviluppi di un’azione di contropiede Genchi lo vede solo e lo serve con un cambio di campo illuminante, diagonale deciso e palla che si insacca alle spalle di Grandi. Erra corre ai ripari inserendo Campagna al posto di Icardi ma la musica non cambia: il raddoppio dei padroni di casa arriva all’83’ con il tocco sottomisura di Gatto su calcio di punizione calciato da Viola. Partita chiusa, manovra ancora da rivedere e qualche disattenzione di troppo in fase difensiva; si tornerà in campo sabato al “Ceravolo” contro la Virtus Francavilla.

fonte: catanzaroinforma.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.