Deliberazione n.275 del 2.8.2016, “Progetto Aziendale Sperimentale Detenuti” richiesta revoca immediata

304

Al Dott . Giacomino Brancati Commissario Straordinario

-Al Collegio Sindacale ASP REGGIO CALABRIA

-All’On.le Mario Oliverio Presidente G.R.

-Al prof. Riccardo Fatarella Direttore Dipartimento Salute

All’ing. Massimo Scura Commissario ad Acta PdR Regione Calabria

-Al tavolo “Adduce” c/o MEF ROMA

Al dott. Raffaele Cantone Presidente Nazionale ANAC Roma

-Alla Corte dei Conti Catanzaro 

Al  Garante dei Diritti dei Detenuti Avv. Agostino Siviglia  Reggio  Calabria

 

Con la deliberazione in oggetto indicata codesta Azienda ha approvato un “progetto sperimentale” per complessivi 261.221,49 euro, demandando tutti gli atti propedeutici e conseguenziali al direttore del dipartimento delle dipendenze.

Non va tralasciato che le somme sopra indicate erano state erogate dalla Regione Calabria per gli anni dal 2008 al 2012 per “assistenza sanitaria ai detenuti tossicodipendenti” e non per l’avvio di un progetto sperimentale aziendale.

In ogni caso la fattispecie di cui alla deliberazione n. 275/2016, rientra nel sistema delle relazioni sindacali e che nessuna comunicazione, informazione o altro è mai stata data alle rappresentanze dei lavoratori.

Inoltre, nello stesso atto si fa riferimento a ben quattro allegati e cioè: l’allegato n. 1 progetto; allegato n.2 piano finanziario; allegato n. 3 costituzione equipe multidisciplinare; allegato n. 4 obiettivi.

Gli stessi allegati, indicati nel corpo della deliberazione, non sono pubblicati sul sito aziendale con l’evidente violazione della norma sulla trasparenza, D.L. n. 33/2013, e specificatamente:

  • 15, “obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi dirigenziale di collaborazione o consulenza”;
  • 18, ”obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli incarichi conferiti ai dipendenti pubblici”;
  • 37, “obblighi di pubblicazione concernenti i contratti pubblici di lavori,  servizi e forniture”.

Inoltre sono violate le norme previste dai CCNL che demandano alla contrattazione  integrativa aziendale: i sistemi di incentivazione del personale  sulla base di obiettivi, programmi e progetti di incremento della produttività e di miglioramento della qualità dei servizi nonché i criteri per la ripartizione  delle risorse.

Pertanto con la presente si chiede la revoca della deliberazione in oggetto indicata ed il contestuale invio di tutte le informazioni preventive e propedeutiche alla riunione di contrattazione, obbligatoria per contratto.

Ma a tutto per rendere ancora più grave la situazione prospettata si deve aggiungere che i tre decreti regionali citati nella deliberazione n. 275/2016, assegnano  le somme alle varie ASP per annualità 2008/2012, con la dizione “D.M. 10.4.2002- Erogazione risorse finanziarie relative alla Prevenzione ed Assistenza Sanitaria ai detenuti ed internati tossicodipendenti”, in nessun caso si parla di progetti o similari.

Si chiede pertanto agli organi in indirizzo, ognuno per la parte di competenza, a voler assumere ogni utile iniziativa tendente al ripristino di condizioni di agibilità legale, democratica e civile.

 

Segreteria Provinciale

Nuccio Azzarà     Nicola Simone     Francesco Politanò

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.