Due calabresi hanno perso la vita nel fortissimo terremoto del Centro Italia

263

Antonino Napoli e la sua compagna Simona De Simone erano di Rizziconi, si trovavano ad Amatrice per partecipare alla famosa sagra, già all’indomani del fortissimo terremoto la coppia risultava dispersa, i corpi sono stati ritrovati sotto le macerie della casa che li ospitava nel centro della città.

La notizia è giunta subito anche in Calabria, dove il dolore dei parenti ha preso il posto della speranza di vederli ritornare a casa vivi, l’intero paese adesso è sotto choc.

A guidare i soccorritori nel punto in cui si trovava la coppia è stato il loro cane, un barboncino scampato alle forti scosse di terremoto, lui percependo il pericolo e la gravità della situazione non si è mai mosso da quel punto, da quelle macerie.

Anche Vito Umbro, di Polia Vibo Valentia, emigrato da tanti anni a Roma non ce l’ha fatta, il terremoto ha spazzato via anche lui.

Crollano così le speranze di molti familiari, notizie terribili come tutte le morti di questo evento sismico che lascia l’Italia e il mondo ancora una volta sotto choc.

Carlotta Tomaselli

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.