Gio. Mag 6th, 2021

All’Attenzione del Sindaco della Città Metropolitana

Dott. Giuseppe Falcomatà

 

Ai consiglieri della Città metropolitana

Dott. Giuseppe Zampogna

Dott. Fabio Scionti

Dott. Domenico Giannetta

LE STRADE DI NESSUNO…

 

Gentilissimo Sindaco

Ormai da giorni impazza sui social e sui giornali la diatriba tra i Sindaci di Cinquefrondi e Polistena in merito alle responsabilità sulla messa in sicurezza di una strada (la Via Fortunato Seminare),che in realtà è solo una scusa per litigare,ma i veri problemi tra i due Sindaci sono dovuti alle elezioni dei  consiglieri  della Città Metropolitana,che sinceramente a noi come alla  maggior parte   dei      cittadini interessa relativamente.

Quindi siamo qui a scriverLe per chiedere  un’incontro per capire se ci sono le possibilità di continuare il percorso che avevamo iniziatocon l’ente Provincia ed i suoi dirigenti del settore Viabilità.

Era Marzo scorso quando su nostra richiesta eravamo riusciti a far sedere ad un tavolo in provincia gli amministratori dei tre Comuni (Polistena – Melicucco e   Cinquefrondi) insieme ai dirigenti Ing. Catalfano e Amanti  per capire come          poter             risolvere non solo il problema della via Fortunato Seminara ma anche  della Sp5, la      strada che collega Melicucco a Polistena e Cinquefrondi dove purtroppo hanno già perso la vita decine di persone.

Dal confronto e dal sopralluogo fatto era venuto fuori che la Sp5 è per molti  km   la     responsabilità è del comune di Polistena,e per i restanti l’ente Provincia, mentre la Via Fortunato Seminara sembra che “sia di Nessuno”,allora si era

arrivati ad un’ accordo verbale dove la provincia si sarebbe impegnata a dare       almeno una sistemata all’arteria e subito dopo i due comuni (Cinquefrondi e    Polistena) ognuno nel proprio territorio se ne sarebbero occupati per il  futuro.

Cmq a prescindere da ciò è evidente che per la messa in sicurezza di queste e di altre moltissime strada  bisogna lavorare in sinergia tra i vari enti ed associazioni,quindi un  suo intervento credo sia indispensabile.

Poi ognuno si prenderà le sue responsabilità in caso di rifiuto a collaborare.

Siamo sicuri vista l’importanza del problema che presto avremo modo di confrontarci di persona,e che trattandosi di vite umane prenderà a cuore questa situazione, prima che altre vite vadano spezzate,

per la strada o per “litigi”.

 

Con Stima

Distinti Saluti

Letterio De Domenico Presidente

Ass. Gli Amici del Lupo Ciccio Zerbi

 

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.