IL CABARET DI FARINA CHIUDE IL BORGHINFIORE DI PLACANICA

250

Musica, risate, cultura, arte, tradizioni, buon cibo. E, naturalmente, tarantella. Possiamo sintetizzare così la due giorni del Borghinfiore a Placanica. Un mix vincente che ha decretato il successo di pubblico delle scorse edizioni, sempre con l’obiettivo di far conoscere a visitatori e turisti uno dei borghi più belli della Calabria. Anche quest’anno, per la serata finale, che si è tenuta nella suggestiva cornice dell’anfiteatro ai piedi del borgo medievale è stata all’insegna della comicità di Alberto Farina direttamente da “Colorado”, con i suoi monologhi che racchiudono esperienze di vita e di infanzia molto particolari. Prima serata invece tutta all’insegna della pizzica salentina con Passione Taranta. Esposizioni artistiche, mercatini artigianali all’interno dei catoj, decorazioni floreali, rappresentazioni teatrali, balli e degustazioni tra le vie del centro medievale. Il convento domenicano, poi, ha dato spazio al BORGHINFIORE JUNIOR,  con spettacoli di luce, bolle, fumo, neve e un magnifico castello gonfiabile e spettacoli di danza. Una due giorni che non poteva non chiudersi con un castello illuminato da un affascinante spettacolo pirotecnico.

MARIA TERESA CRINITI

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.