Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Migranti: 336 a Reggio Calabria con nave Guardia costiera. Per quattro si é reso necessario ricovero in ospedale

111

Si sono resi necessari quattro ricoveri in ospedale tra i 336 migranti, soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia, giunti nel pomeriggio nel porto di Reggio Calabria con la nave della Guardia costiera
“O.Corsi”. Due dei quattro ricoverati sono affetti da varicella, mentre un altro ha una sospetta turbecolosi. Il quarto ricovero riguarda una donna al settimo mese di gravidanza che lamentava
dolori addominali.
La maggior parte dei migranti giunti a Reggio, 291, sono uomini. Ci sono poi 34 donne e 11 minori, cinque dei quali non accompagnati. Numerosi i casi di scabbia riscontrati tra i profughi, a causa del lungo periodo trascorso sul territorio libico, in zone desertiche e poco ospitali, in attesa di essere imbarcati. I migranti provengono in gran parte da regioni sub sahariane, Eritrea, Etiopia, Sudan, Nigeria, Ghana, Gambia, Senegal e Camerun, ma anche Libia e Marocco. Uno é siriano.
Molti, quando sono stati soccorsi, erano privi di vestiti. Sono sbarcati indossando tute igieniche di carta fornite loro a bordo.
Sono in corso le operazioni di identificazione a cura della Questura di Reggio. I funzionari della Prefettura, da parte loro, stanno provvedendo a smistare i migranti verso i luoghi di destinazione secondo il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno. Un piano sempre più frammentato, a causa della carenza di posti disponibili. Trenta andranno nelle Marche, 50 in Veneto, 30 in Abruzzo, 30 in Liguria, 50 in Piemonte, 30 nel Lazio, 50 in Emilia Romagna, 50 in Lombardia e 25 in Campania.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.