Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

PALMI: “LO PRESTI”, RIUSCIRÀ LA PALMESE A GIOCARE IN CASA A AGOSTO ?

150

Il comune avrebbe garantito che i lavori vanno ultimati in tempo. Il consigliere Surace si fa portavoce del delicato quesito.

“C’è un documento a firma del sindaco e del responsabile dell’ufficio tecnico fatto recapitare tramite la US Palmese alla Lega Calcio, con cui il Comune s’impegna a rendere disponibile il “Lopresti” entro la gara di Coppa Italia (prevista per il prossimo 21, ndc)”. E’ ancora una volta il consigliere comunale Rocco Surace, titolare della delega alle strutture sportive, a tornare sullo spinoso argomento del campo sportivo “Giuseppe Lopresti”, storica casa dell’Unione Sportiva Palmese 1912.

Nell’esprimere “forte preoccupazione per la questione che ruota attorno agli ultimi interventi necessari per poter utilizzare il campo sportivo “Giuseppe Lopresti”, Surace, come già fatto alcune settimane fa, torna a trattare uno degli argomenti a lui più e introduce una novità importante.

Ad inizio mede da Palazzo “San Nicola” sarebbe stata redatta una missiva da inserire nelle documentazione da allegare in Lega Calcio nella quale si sarebbe garantito che i lavori per permettere alla Palmese di restare al “Lopresti” sarebbero stati effettuati in tempi congrui.

“Se da un lato – prosegue Surace – dobbiamo fare un plauso alla dirigenza neroverde che con grossi sacrifici si è sobbarcata l’impegno di garantire l’iscrizione della squadra anche al prossimo campionato di serie D, dall’altro dobbiamo fare i conti con alcuni ritardi che, nelle mie speranze e in quelle dei tifosi che da tempo mi stanno sollecitando al riguardo, possano essere presto ripianati”.

La preoccupazione espressa dal consigliere Rocco Surace è anche quella della dirigenza neroverde che con il passare del tempo deve amaramente fare i conti con l’ipotesi di un trasferimento presso la struttura del “San Giorgio” o, ancora peggio, addirittura fuori da Palmi. “Non voglio pendare a questa ipotesi – aggiunge Surace perché sarebbe una sconfitta per tutti. C’è una lettera nella quale il sindaco Giovanni Barone e il responsabile dell’ufficio tecnico Antonello Scarfone prendono precisi impegni al riguardo e voglio sperare, anche conoscendo quanto il sindaco tiene alla questione, che si prenderanno i giusti provvedimenti per risolvere la questione”. Sembrano lontani i giorni di festa e giubilo che lo scorso mese di aprile avevano fatto da cornice all’inaugurazione del “Lopresti” che ospitò anche l’attesa partita con la Reggina. Il sollecito del consigliere Surace mira ad evitare lo scoppio di una possibile “grana”. Stavolta in ambito sportivo.

Scongiurare il trasloco dei neroverdi. Gli amministratori sollecitati ad intervenire

Campo sportivo “Giuseppe Lopresti”: il nuovo impianto attende ancora gli ultimi interventi (che dovrebbero riguardare quasi interamente l’ampliamento della zona spogliatoi, di un corridoio e l’aggiunta di un bagno) per ottenere l’indispensabile via libera della Lega Nazionale Dilettanti per poter permettere ai neroverdi di giocare il prossimo campionato presso la loro storica casa.

Una questione che era stata sollevata anche in Consiglio comunale, seduta nel corso della quale gli amministratori di Palazzo “San Nicola” sono stati sollecitati ad intervenire al fine di scongiurare il trasloco dei neroverdi.

Il sindaco Barone, sentiti gli uffici interessati, aveva rassicurato in quella sede circa i tempi necessari per realizzare gli interventi ed ottenere così la conformità definitiva dell’impianto andando oltre la deroga che ha permesso alla Palmese di giocare il finale di campionato “Giuseppe Lopresti”. Inutile dire che se gli impegni presi dal primo cittadino non dovessero essere rispettati, la delusione degli sportivi sarebbe indicibile.

(fonte Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.