ROCCELLA: GIUSEPPE F. MACRI’ PRESENTA “SULLE TRACCE DI PERSEFONE DUE VOLTE RAPITA”

311

Venerdi 12 agosto a Roccella Ionica, presso il Convento dei Minimi, è stato presentato l’apprezzatissimo libro di Giuseppe F. Macrì “Sulle tracce di Persefone, due volte rapita” .
Si tratta di un libro-inchiesta che va ad illustrare le vicende di un capolavoro assoluto dell’Arte antica, quale la statua greca di Perséfone, trafugata quasi certamente a Locri, che da 100 anni campeggia nel Museo di Berlino. Negli anni 30′ si era sostenuto che l’opera provenisse da Taranto e negli anni 60′ da Locri. I termini di prescrizione renderanno difficile la restituzione dell’opera, ma l’inchiesta dimostra come l’acquisizione da parte del museo di Berlino è alquanto illegale.
La statua sarebbe stata comprata all’asta, in Svizzera, nei primi anni del novecento, dall’Imperatore di Germania, Guglielmo II, per un milione di marchi (oggi circa 150 milioni di euro) e da allora esposta all’Altes Museum di Berlino, sede, sin dal 1830, della collezione d’arte della famiglia reale.

INTERVISTE VISIBILI ALL’INTERNO DI TG NEWS

MANUELA MAMMONE

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.