Al Museo di Locri: “Le Giornate Europee del Patrimonio” il 24 settembre

206

Forme e colori nel Parco archeologico di Locri, un’ iniziativa legata alle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal MIBACT per i giorni 24 e 25 settembre che vuole ricordare quanto sia variegato e sfaccettato l’orizzonte del patrimonio culturale nazionale.
Forme: architettura, scultura, coroplastica, produzioni vascolari, pitture, opere musive… Colori:caratteri identitari di un artista oltre le mode ed il tempo, colori “dalla terra” dalle prime manifestazioni dell’uomo preistorico ai giorni nostri.
L’iniziativa del 24 settembre è soltanto la prima tappa di un percorso più lungo da sviluppare nel Parco archeologico nazionale di Locri.
Siete invitati quindi per Sabato 24 settembre, alle ore 20,30, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, al Parco Archeologico di Locri alla rassegna d’arte “Forme e colori al Parco Archeologico di Locri Epizefiri” con una esposizione delle opere del maestro Luca Dell’Olio.
Luca Dall’Olio nasce nel 1958 a Chiari (Bs) e si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Milano. Ilustratore di diversi volumi tra i quali “Marcovaldo” di Italo Calvino e “Con ultima onda sfinita” di Marco Tavella, di monografie tematiche tra le quali “ Luca dall’Olio, un giovane principe nell’impero dei segni “, è presente in numerose mostre in Italia e all’ estero.
L’artista, per il quale i numerosi viaggi nei diversi paesi del mondo sono fonte costante di ispirazione, ha partecipato all’Internationale Expo di Miami, all’Artmultiple di Dusseldorf, all’ArtExpo di NewYork ed all’Esposizione Nazionale Quadriennale di Roma.
Le sue opere sono state inoltre, esposte al Museo d’Arte moderna e Contemporanea di Arezzo in occasione della mostra “Da Picasso a Botero “, al Palazzo Albertini di Forlì ed all’Archivio di Stato a Roma per la mostra “Artisti in Archivio “.
Si è affermato essenzialmente nel genere pittorico, ma ha operato anche in scultura, pittura, serigrafia, fotografia.La sua ricerca parte dall’intento di rappresentare tutto il suo mondo onirico che si arricchiesce, nella sua elaborazione, delle sensazioni,emozioni che via via affiorano nella fase realizzativa. Attorno al sogno, gli elementi realistici, alberi, architetture…, si tramutano in simboli offrendo così un ambiente, una città in cui “ si amerebbe vivere”.

 

Locandina giornate europee patrimonio locri

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.