3 Dicembre 2020

Quattro punti in due gare. Non male per una matricola, non male per una formazione costruita all’indomani dell’ufficializzazione del ripescaggio in Lega Pro. C’è entusiasmo a Vibo per quanto la squadra è riuscita a fare in queste prime uscite stagionali, soprattutto tenendo in considerazione il potenziale di crescita ed i margini che possiede il gruppo guidato da mister Costantino. La terza giornata di campionato presenta un ostacolo durissimo. I rossoblu dovranno confrontarsi allo Zaccheria contro il Foggia, la squadra insieme al Lecce che, oltre ad essere in testa alla classifica, viene indicata come la favorita numero uno per la vittoria del campionato. Una società ambiziosa che ha speso moltissimo in sede di calciomercato e che, a pochi giorni dall’inizio della nuova stagione, ha cambiato tecnico. Quel De Zerbi che aveva rifiutato la serie A rinunciando alla chiamata del Crotone, per concludere il progetto interrotto lo scorso anno in occasione della finalissima con il Pisa, sostituito da Giovanni Stroppa. Nessun trauma subito dal gruppo, talmente forte tecnicamente che pronti via sono arrivate due vittorie in altrettante gare. Ma la Vibonese sta bene, soprattutto a livello psicologico, è motivata, carica al punto giusto e non intende affatto svolgere il ruolo di vittima sacrificale. Costantino studia da giorni ogni dettaglio, per impedire ai satanelli di prendere il sopravvento nel corso dei novanta minuti di gara. Non è da escludere qualche novità in fatto di uomini e piccoli accorgimenti anche sul piano tattico. La certezza è il recupero del bomber Saraniti. Mica poco.

(fonte Strill.it)

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.