Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Carta e cartone: la raccolta differenziata nella Calabria nei risultati del XXI Rapporto Comieco

173

La Calabria incrementa del 6,2% la raccolta di carta e cartone nel 2015

In arrivo dal Bando Anci-Comieco oltre 600 mila euro per aumentare la raccolta in 18 Comuni calabresi

Secondo i dati diffusi da Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli
Imballaggi a base Cellulosica) con il XXI Rapporto Annuale, la Calabria nel 2015 ha registrato un incremento della raccolta differenziata di carta e cartone pari ad un +6,2% rispetto all’anno precedente, passando dalle 50.948 tonnellate del 2014 alle 54.131 dell’anno successivo. In funzione di questo risultato, il procapite complessivo della Regione (26,9kg/ab) rimane inferiore alla media procapite dell’Area Sud (31,5 kg/ab) ma è in continua crescita.

Analizzando più approfonditamente lo stato della raccolta in Calabria, emerge che nella provincia di Catanzaro, in un anno, si è passati da 8.499 a 9.828 tonnellate raccolte (26,7 kg/ab) registrando un significativo +15,6%. Segue più distaccata Reggio Calabria con un aumento del 7,4% (11.534 tonnellate e un pro capite di 20,4 kg/abitante). Leggermente indietro Vibo Valentia con +5,2% (3.500 tonnellate e un pro capite di 20,9 kg/abitante) e Crotone (4,5%) (3.308 tonnellate e un pro capite di 19,1 kg/abitante). Chiude la classifica delle province, con +2,9% Cosenza (25.959 tonnellate e un pro capite di 35,4 kg/abitante).

“Nel 2015 la raccolta differenziata di carta e cartone al Sud ha registrato un’importante crescita pari al 4,1%. In linea con questa tendenza positiva evidenziata a livello di macro area, la Calabria ha guadagnato un significativo + 6,2% rispetto al 2014” ha dichiarato Ignazio Capuano, Past President di Comieco. “A fronte di questi risultati, i Comuni in convenzione con Comieco hanno ricevuto quasi 2 milioni di euro in corrispettivi economici per la raccolta di carta e cartone. A questi si aggiungeranno, per il 2016, i finanziamenti dal Bando Anci-Comieco: quasi 620 mila euro destinati a 18 Comuni calabresi per potenziare attrezzature e servizio di raccolta di carta e cartone sul territorio”.

A livello nazionale, nel 2015 la raccolta di carta e cartone ha registrato un aumento dello 0,5% per un totale di oltre 3,1 milioni di tonnellate: oltre 20 mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente e un pro capite di 51,5 kg per abitante (nel 1998 era di 17 kg/abitante-anno).

Guardando nel dettaglio l’intero Paese, le variazioni sono positive soltanto per due macro aree su tre: Centro e Sud crescono rispettivamente dello 0,2% e del 4,1%; il Nord, invece, registra nel 2015 una leggera battuta d’arresto registrando un calo dello 0,7% rispetto all’anno precedente.

 

Comieco ricorda inoltre che, in collaborazione con Anci e Conai, invita tutte le famiglie italiane a raccogliere più carta e cartone per aiutare i Comuni colpiti dal terremoto nel Centro Italia del 24 agosto scorso.

Il gesto che viene chiesto agli italiani è semplice perché la raccolta differenziata è ormai entrata a far
parte delle abitudini quotidiani consolidate: ogni cittadino, nel mese di settembre, dovrà solo aumentare l’impegno nel separare correttamente giornali, scatole, imballaggi di cartone. Seguendo i semplici consigli di Comieco e le regole sulla raccolta differenziata nel proprio Comune, si può ottenere 1 kg di carta pronta per il riciclo differenziando, pere esempio, due scatole di pasta, un giornale, un portauova, due sacchetti e uno scatolone di cartone. Quello che, da 8 italiani su 10*, è considerato un grande gesto di senso civico, oggi si trasforma in un atto di solidarietà.
“La strada verso la normalità dei Comuni colpiti dal terremoto è ancora lunga e Comieco vuole
sostenere questa parte d’ Italia che sta vivendo in situazione di emergenza”, ha dichiarato Piero
Attoma, Presidente di Comieco.

Per contribuire alla ricostruzione dei paesi basta infatti raccogliere meglio e di più: ogni 100 kg raccolti in più nel mese di settembre 2016 (rispetto a settembre 2015) il Consorzio destinerà 7 euro ai Comuni vittime del sisma. La variazione sarà misurata sulle quantità di raccolta di carta e cartone gestite in convenzione.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.