Ven. Mag 14th, 2021

Successo firmato da un pallonetto di Vigoroso.

Reggiomed che non fa sconti tra le pareti domestiche, Siderno con le ali tarpate che rimedia la prima sconfitta stagionale. E’ Vigoroso, 19 anni, attaccante esterno, a decidere il match. Una “palombella” dai 20 metri che beffa l’incerto Rullo posizionato male fra i pali. Vigoroso da personalità e piede morbido ed insieme agli esterni “under” Cuzola (ha colpito un palo al ’76), Faduto ed un onnipresente Bossi sono elementi in fase di crescita e maturià tecnica.

Reggiomed che progetta e alimenta il suo prossimo futuro puntando sulla linea verde e sul fair play finanziario anche non ha una propria identità territoriale. Ma guai ad illudersi; la tranquillità che infonde la società ai ragazzi è un valore aggiunto.

La matricola Siderno è venuta sul campo reggino di Croce Valanidi con un score vincente in campionato e in Coppa Italia, tre gare in sette giorni hanno nociuto nelle gambe degli ospiti, con qualche giocatore a corto di preparazione, senza Foti e Carbone. Il tecnico Pippetto La Face squalificato, a sedere in panchina è Telli.

Il migliore in campo del Siderno ? i suoi impareggiabili tifosi (un centinaio) che hanno incitato la squadra incessantemente sino al 94′: 10 in pagella.

Fabio Crupi propone il solito modulo, 4-3-3 in fase offensiva, la tenuta atletica è smagliante, si corre tantissimo e con costrutto. In trincea il portiere Cannizzaro (ha giocato anche nel Catanzaro). è una sicurezza, ha deviato in angolo una palla inattiva del regista del Siderno Fabio (il migliore dei suoi) al 73′.

Reggiomed inizia con fare deciso il match, senza alcuna remora: al 10′ è già pericoloso con lo scalpitante Monorchio. Il ragazzo di Archi gioca con ardore agonistico e al 14′ realizza di testa (primo sigillo stagionale) dopo un corner battuto dalla sinistra dal “pensatore” Pietro Candido.

Il Siderno è a corto di idee e fiato, Savasta non è al top bravo Bottiglieri in quantità. E’ un episodio sfortunato a far pareggiare gli ospiti con il “cecchino” Giovinazzo che è lesto a ribattere in rete da pochi passi dopo un errato rinvio di Gianni Marcianò.

Ripresa… vigorosa in tutti i sensi dei locali. Siderno che risente della fatica, Reggiomed che ha più fiato, corre di più, vince tutti i duelli a metà campo. Al 54 il delizioso pallonetto dalla lunga distanza di Vigoroso che beffa un Rullo apparso incerto.

Vano il forcing d’impero nel finale di gara degli ospiti che si rendono pericolosi al 71′ con De Leo che non riesce da pochi passi a tirare in porta. Fabio è l’unico a destreggiarsi sono su punizione, ma Cannizaro non si fa sorprendere.

Quattro i minuti di recupero. In casa arriva il bis per Reggiomed. Quattro reti all’attivo altrettante subite. E domenica si viaggia verso Cutro: Il Siderno mercoledì recupera la gara esterna di Roggiano.

REGGIOMEDITERRANEA-SIDERNO 2-1

ReggioMediterranea: Cannizzaro, Cuzzola, Falduto, Bossi, Marcianò, Mallamaci, Caputo ( dal 25′ st. De Maio ), Vigoroso, Zappia ( dal 30′ st. Ventura ), Candido, Monorchio ( dal 36′ st. Crisalli ). A disposizione: Crea, Digiacomantonio, Casile, Romeo.Allenatore: Crupi.

Siderno: Rullo, Pipicella ( dal 38′ st. Panetta ), Manganaro, Pepe, Audino, Tripodi ( dal 21′ st. Cefalì ), De Leo ( dal 29′ st. Zumbo ), Bottiglieri, Giovinazzo, Fabio, Savasta.A disposizione: Barillaro, Romeo, Leone, Giunta.Allenatore: La Face(squalifico, in panchina Telli).

Arbitro: Pistarelli di Fermo (Laria di Vibo V. e Roperto di Lamezia T.).

Marcatori: 13′ pt. Monorchio (RM), 35′ pt. Giovinazzo (S), 9′ st. Vigoroso (RM).

Note-pomeriggio nuvoloso, presenti circa trecento spettatori con discreta rappresentanza ospite. Ammoniti: Mallamaci (RM), Monorchio (RM), Pipicella (S), Bottiglieri (S), Cefalì (S). Calci d’angolo: 2-5. Recupero 2′ pt.; 5′ st.

(fonte Gazzetta del Sud)

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.