Eccellenza – Una “bomba d’acqua” ferma il match tra Roggiano e Siderno

243

Una vera e propria “bomba d’acqua” dopo appena 17 minuti di gioco non ha consentito a Roggiano e Siderno di proseguire la loro prima gara stagionale in Eccellenza. L’arbitro Martina Molinaro di Lamezia, ha preso la decisione più giusta perché francamente era impossibile giocare.

Dai due allenatori, Laface da una parte e Nervino dall’altra, ecco le rispettive impressioni. “Non c’erano le condizioni per giocare anche per l’incolumità dei giocatori” ha esordito Laface. “Dispiace perché avevamo cominciato bene. Il recupero sarà forse tra le gare con la ReggioMed (trasferta) e lo Scalea (in casa) e quindi in otto giorni avremo un bel tour de force”.

Intanto il Siderno deve pensare alla Vigor Lamezia per domenica 18. “Sarà una gara difficile perchè la Vigor è la favorita per la vittoria finale. E’ una compagine blasonata che vanta, tra gli altri, giocatori come Mosciaro, Bria, Bertini e domenica potrebbero rientrare anche Marano, Cavatorti e altri. Sarà l’esordio stagionale davanti al nostro pubblico e non ce la giocheremo pur sapendo di avere una signora squadra”.

Siderno che ha quale obiettivo ? “Un campionato tranquillo ed arrivare più in altro possibile in classifica. Nel giro di qualche stagione vorremmo ambire a qualcosa di importante ma quest’anno visto il lotto delle squadre dobbiamo guardarci anche alle spalle e quindi raggiungere al più presto la permanenza in Eccellenza”.

Per mister Nervino, invece, “forse è stato un vantaggio non giocare perché la condizione atletica non è al meglio. Ceri dovremo recuperarla di mercoledì a cavallo di due gare di campionato ma putroppo non si poteva fare altrimenti”. Sulla “rosa” poi aggiunge. “La società e partita in ritardo ma attendo qualche innesto come un difensore, un playmaker ed un’attaccante di categoria per raggiungere il risultato prefissato che la salvezza. E’ positivo aver passato il turno di Coppa Italia perché la società non ci riusciva da diversi anni”.

E domenica prossima si va Cutro. “Partita difficile come tutte le altre del resto. Dobbiamo cercare di racimolare punti per smuovere la classifica prima di affrontare l’andata di Coppa Italia con l’Acri il 21 settembre e quindi la seconda in casa contro l’Isola Capo Rizzuto”.

Roggiano-Siderno potrebbe recuperarsi mercoledì 28 settembre, l’unica data libera tra l’andata e ritorno del secondo turno di Coppa Italia nel quale giocherà anche il Siderno contro il Locri.

(fonte Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.