Ven. Feb 26th, 2021

In merito alle accuse dell’Amministrazione, suscitate a seguito dei nostri rilievi circa le condizioni delle scuole a Siderno, ci corre l’obbligo di fare alcune doverose precisazioni che, per quanto ci riguarda, saranno le ultime.

Alcuni componenti dell’attuale Amministrazione, non appena vengono stimolati alla risoluzione di qualsivoglia problematica, invece di correre ai ripari e provvedere alla risoluzione della stessa, preferiscono incolpare i precedenti governanti di centrodestra, rei di aver causato i problemi che oggi vengono messi in luce. Questo modo di operare, a nostro avviso, denota una chiara mancanza di responsabilità da parte dell’attuale governance comunale che, al fine di mascherare la propria incapacità, preferisce incolpare chi l’ha preceduta.

Vorremmo chiarire che le criticità che abbiamo messo in evidenza sono il frutto del confronto da noi avuto con i genitori degli scolari, nonché con gli operatori degli istituti; inoltre, le nostre perplessità circa l’attenzione riservata alle scuole di competenza comunale, sono state confermate  dal dirigente del plesso scolastico dell’ Istituto comprensivo “ Bello – Pedulla’ –Agnana, dott. Vito Pirruccio, il quale, con una nota in risposta a quanto contestatogli dalla P.A., ha dichiarato di aver rappresentato “ le esigenze e le problematicità del trasferimento del plesso con ampio margine di tempo e non ad un “qualcuno” dell’amministrazione comunale, ma al Sindaco nella persona del Sen. Pietro Fuda e all’Assessore alla Pubblica Istruzione dott. Ercole Macrì

Ed ancora, lo stesso Dirigente ha precisato che la richiesta, inoltrata al Sindaco, Ing. Pietro Fuda e all’assessore “dott.”(????) Ercole Macrì di “convocare un incontro operativo alla presenza del progettista e del direttore dei lavori” attende, ancora, cortese riscontro” 

Come di solito accade, quando in campagna elettorale si fanno promesse impossibili da mantenere, le responsabilità di una pessima gestione della cosa pubblica vengono scaricate su chi non ha avuto il mandato a governare o su chi ha governato in precedenza. Di certo tanti errori sono stati fatti dal Centrodestra sidernese, nessuno può negarlo, ma l’attuale compagine di governo cittadino non può continuare a chiamare in causa il passato per non affrontare il presente; se l’attuale Amministrazione è in grado di sostenere la” rinascita” di Siderno, bene, altrimenti chiarisca le proprie intenzioni, non a noi, ma a chi gli ha accordato un così ampio consenso.

Siamo consapevoli che fare “opposizione” sia cosa più semplice che amministrare, visto che anche noi, in passato, abbiamo avuto l’onere e l’onore di governare; allo stesso tempo siamo ben coscienti che chi si  assume spontaneamente la responsabilità di guidare la Città di Siderno deve rispondere, ai cittadini tutti, del proprio operato.

Inoltre, vorremmo pregare il “dott.” (????) Ercole Macrì di evitare, se ci riesce, di esprimersi attraverso citazioni cinematografiche, letterarie ecc, poichè è ovvio che chiunque ne sarebbe capace; potrebbe apparire come colui che non  riuscendo ad esplicitare i propri pensieri, utilizzi le parole altrui per riuscirci.

In ultimo, rammentiamo ai più distratti che la festa patronale organizzata l’ultima volta, oltre che dal Comitato cittadino, anche da un’amministrazione di centrodestra, ha visto la partecipazione del gruppo musicale degli “Stadio” e non, come erroneamente riportato dall’assessore Sig. Ercole Macrì, del pur bravo cantautore Antonio Maggio.

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.